Continua il botta e risposta tra Tina Cipollari e il marito Chicco Nalli sulle pagine di ‘DiPiù'. Il motivo del contendere sarebbe quanto accaduto durante il periodo in cui l'opinionista di ‘Uomini e Donne' era impegnata nel programma ‘Pechino Express'.

Chicco Nalli ha dichiarato di essersi sentito abbandonato dalla moglie. Una volta rientrata in Italia, la Cipollari prima ha espresso una certa delusione per le parole del marito, poi ha puntato il dito contro gli sbagli che l'uomo avrebbe fatto durante la sua assenza, nell'educazione dei bambini. A suo dire, avrebbe lasciato loro troppa libertà. Così, l'hair stylist di ‘Detto, Fatto' ha definito Tina un'ingrata. La replica non si è fatta attendere. Sulle pagine di ‘DiPiù' la Cipollari ha invitato il marito a chiederle scusa se vuole salvare il loro matrimonio. Le sue parole sono state

“Puoi fare solo una cosa per farti perdonare da me e ricominciare a vivere in modo sereno il nostro rapporto, che lasciatelo dire, al momento, dopo quello che mi hai scritto e hai fatto, traballa: devi dire ai nostri figli che tu hai sbagliato e che io, la loro mamma, ho ragione su tutta la linea".

Tina Cipollari al marito Chicco Nalli: "Avevo ragione a non fidarmi di te"

Infine, Tina Cipollari ha concluso: "Con il tuo modo di fare hai messo in discussione la mia autorità di madre e moglie. Avevo ragione a non fidarmi di te fino in fondo. Non riesco a riportare alla normalità i ragazzi. Hanno assaporato la libertà, non vogliono più rientrare negli schemi che ho creato per farli crescere bene. Non vogliono più mangiare la verdura, fare i compiti, andare a dormire a un orario decente, aiutarmi a tenere in ordine la casa. ‘Era più divertente quando c’era solo papà’, mi dicono. Kikò, se tieni veramente a me e al nostro matrimonio, chiedi scusa a me e ai nostri figli, e ammetti i tuoi errori“.