Una pioggia di critiche ha investito Nicki Minaj dopo la scelta di presentare pubblicamente Kenneth "Zoo" Petty, il suo ultimo fidanzato. A veicolare l’astio di quanti la seguono nei confronti dell’uomo sono state alcune indiscrezioni clamorose emerse dal suo passato. Petty non vanta una fedina penale immacolata, anzi. Anni fa finì in carcere per violenza sessuale su una minore e per il coinvolgimento in un omicidio.

I precedenti penali di Kenneth "Zoo" Petty

Kenneth fu condannato nel 1995 per uno stupro risalente a un anno prima. Fu accusato di avere violentato una minore. Quell’accusa lo spedì in carcere e ancora oggi lo costringe a portare addosso l’etichetta di “criminale sessuale”. E non ci sarebbe solo questo nel suo passato. Dopo avere scontato la prima condanna, Petty fu condannato nuovamente per l’omicidio di Lamont Robinson. Secondo l’accusa, l’uomo gli aveva “sparato ripetutamente con una pistola, provocandone la morte”. Finito in carcere, fu rilasciato solo nel 2013.

Nicki Minaj difende il compagno

La Minaj, travolta dalle critiche per avere scelto un uomo dal passato discutibile, ha risposto con fermezza ai suoi detrattori. “Stupro? Lui aveva 16 anni, lei 15 e stavano insieme. Internet non mi rovinerà la vita” ha scritto la cantante in risposta a un commento postato su Instagram. Le ingiurie pubblicate sui social hanno avuto una portata tale da costringere l’artista a disattivare la possibilità di commentare le foto con il nuovo compagno. La Minaj ha già avuto contatti con persone accusate di violenza sessuale. Nel 2015, il fratello della cantante, Jelani Maraj, è stato accusato di avere stuprato ripetutamente la figliastra 12enne. Attualmente, è ancora in carcere. La Minaj ha preferito non presenziare nell’ambito del processo, benché chiamata a testimoniare dagli avvocati che difendono il fratello.