La storia di Al Bano e Romina è quella di una coppia eterna, al di là dei formalismi. I due lo hanno dimostrato in questi ultimi anni, ricucendo quei rapporti sfilacciati da un matrimonio terminato a fine anni '90 e ritrovando una complicità artistica che molti dei fan della coppia hanno sperato potesse avere anche risvolti sentimentali.

E che Al Bano e Romina siano ben consci di questo enorme interesse pubblico per le loro vicissitudini sentimentali è cosa altrettanto palese, visto il modo in cui, da tempo, amano giocare con dichiarazioni pubbliche che affondano nei ricordi della loro storia e che, di fatto, non chiudono mai definitivamente le porte al proverbiale ritorno di fiamma.

Dimostrazione ultima è arrivata con un'intervista rilasciata da Al Bano al settimanale VOI, in cui il cantante di Cellino, oltre a raccontare del suo desiderio di condurre un giorno un Festival di Sanremo, e di cantare insieme a Mina e Celentano, racconta meglio i mesi in cui si materializzarono le circostanze che portarono alla separazione da Romina Power. In particolare Al Bano si concentra sul momento in cui comprese che a volere la separazione fu principalmente l'ex moglie, mentre lui aveva speranze che le cose potessero rimettersi a posto:

È successo in un nostro concerto in Brasile. Speravo con tutte le mie forze che potesse avere un ripensamento, dato che era da Romina che proveniva la richiesta di separazione. Purtroppo alla fine di una serata trionfale a Rio De Janeiro, al cospetto di Giovanni Paolo II, in cui paradossalmente cantavamo per un incontro con le famiglie, ho realizzato che la cosa strana era che mi stavo dividendo dalla donna che amavo! Credo nei miracoli, ne ho anche avuti alcuni di cui non parlo. Ne ho invocato uno, che non è arrivato, e nel 1999 è giunta una separazione non voluta né desiderata