Antonella Elia chiarisce di avere maturato una conclusione inaspettata relativamente alla possibilità di diventare madre di un bambino in affido. L’urgenza connessa al desiderio di maternità sperimentato nella Casa del Grande Fratello Vip non sarebbe stata il prodotto di un desiderio. “Nella Casa ero convinta di volere un figlio in affido, ma mi rendo conto che non sono pronta e che quell’urgenza era amplificata dal disagio che provavo” racconta Antonella in un’intervista rilasciata al settimanale Chi “Ancora oggi ho gli incubi pensando alla Casa, sogno i mostri e urlo di notte, sogno di fermarmi sempre sull’orlo del precipizio. Il GF mi ha segnato, ho meno fiducia nel genere umano”.

Pietro Delle Piane le ha chiesto di sposarlo

A imprimere una drastica svolta alla vita di Antonella vorrebbe essere il compagno Pietro Delle Piane che confessa al magazine di avere posto la fidanzata di fronte a una scelta precisa: “Pietro Delle Piane pronto alle nozze con Antonella Elia: “Le ho detto ‘Voglio che tu sia mia per contratto e che la smetta di vivere come un’adolescente, è arrivato il momento che ti prenda delle responsabilità’. Se non mi sposa la lascio, ma non perché sia uno che si voglia sposare, anzi, non l’ho mai chiesto a nessuna donna ma il fatto è che vivo così intensamente che penso sempre che non vivrò tantissimo (…) Voglio sposare Antonella adesso che l’amore è come il primo giorno. Sono sempre scappato davanti al matrimonio ma ora è diverso”. Ma l’idea del matrimonio – una bozza di proposta è già arrivata a mezzo tv – non ha ancora trovato la piena approvazione di Elia:

Il mio ideale è la libertà, ma so che questo fa arrabbiare Pietro. Sono stata talmente selvatica e abituarmi a muovermi senza considerare l’altro che adesso ragionare per due mi sembra difficile. Io e Pietro non abbiamo mai convissuto e devo conoscerlo sotto questo aspetto. Allora io dico, mi impegno: se va bene la convivenza, tra un anno ci sposiamo!

Le critiche dopo il Grande Fratello Vip

In queste settimane ho capito che nel mondo dello spettacolo non esistono affetti” conclude la showgirl, ricordando l’esperienza vissuta nella Casa di Cinecittà e le settimane seguite al suo ritorno alla vita reale “Ho un forte senso dell’amicizia, penso che l’amico sia qualcuno che dovrebbe coprirti anche se hai fatto qualcosa di grave e invece non è andata così in questo periodo… mi hanno attaccato in modo cattivo e senza motivo”. Un’ultima battuta fa riferimento alla querelle con Enrica Bonaccorti con la quale aveva lavorato ai tempi di ‘Non è la Rai’:

Si è accanita su di me dandomi dell’immatura anziché mostrarsi affettuosa e comprensiva come faceva ogni volta che mi incontrava…Tutti questi che hanno puntato il dito contro di me e Pietro cosa ci hanno guadagnato alla fine?