Daria Nicolodi, madre di Asia Argento, ha manifestato via Twitter il fastidio legato all’essere stata citata dalla figlia nel raccontare l’amore appena nato con Fabrizio Corona. Nell’intervista rilasciata al settimanale Chi che ha reso pubblico il loro legame, l’attrice aveva fatto sapere che la madre l’aveva messa in guardia rispetto all’ex re dei paparazzi. “Anche mia madre mi ha detto: non fidarti di lui. Però che cosa devo fare?” recita lo stralcio dell’intervista in questione, lo stesso che la Nicolodi ha smentito.

Il botta e risposta via Twitter

Attraverso un tweet e quindi pubblicamente, esattamente come aveva già fatto sua figlia, la Nicolodi ha invitato la Argento a non attribuirle frasi presumibilmente mai pronunciate: “Non parlare più di me. Se  voglio, so farlo da sola. Non osare attribuirmi cose che non ho detto. Corona ha scritto dei bei libri dal carcere, hanno una loro freschezza. C'est tout”. In risposta al tweet in questione sono arrivate le scuse di Asia, sotto forma di un’emoticon che mostra due mani giunte in preghiera. Anche il tono della madre, a quel punto, si è ammorbidito: “Sii gentile e prudente con le esternazioni che mi riguardano, please. La  tua vita è pubblica, la mia no. Grazie. M”.

L’affondo finale contro questo nuovo amore

Poco più tardi, in risposta al tweet di un altro utente, la madre di Asia Argento ha chiarito marginalmente il suo pensiero in merito alla nascita inaspettata di questa storia d’amore. “Spero che non arrechino fastidi a sua figlia Asia con sta storia di Corona perche se Danno fastidio a DEA ASIA scatta la guerra!” scrive quello che risulta evidentemente essere un ammiratore dell’attrice. La Nicolodi chiosa: “Chi è causa del suo mal pianga sé stesso”. Il messaggio è arrivato forte e chiaro.