4 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Condannata la stalker di Alec Baldwin, andrà in carcere per sei mesi

L’attrice canadese Genevieve Sabourin è stata condannata per stalking e tentata molestia aggravata ai danni dell’attore Alec Baldwin e la moglie Hilaria. L’attendono sei mesi di carcere.
A cura di Daniela Seclì
4 CONDIVISIONI
Immagine

L'attrice canadese  Genevieve Sabourin è stata condannata per stalking ai danni di Alec Baldwin e Hilaria. La condanna, arrivata ieri, è stata inflitta dal giudice di New York Robert Mandelbaum. Per la precisione si parla di stalking, tentata molestia aggravata, molestie e oltraggio alla corte, per aver detto al giudice con tono di sfida: "Sta facendo un errore" . L'attrice dovrà scontare 6 mesi di carcere, dopo aver trascorso già 30 giorni in prigione. Ecco cosa ha dichiarato:

"Io sono la vittima, qualcuno ha usato il suo potere per mentire sia a me che alla moglie e mantenere due relazioni nello stesso tempo. È chiaro che contro una persona così potente non posso fare niente. È così che trattano le persone normali."

La Sabourin ha conosciuto Baldwin sul set di The adventures of Pluto Nash, in cui Baldwin aveva un cameo e la Sabourin recitava nel ruolo di una pubblicitaria. Gli avvocati hanno dichiarato che la donna si è innamorata dell'attore, bombardandolo di telefonate e messaggi amorosi. Non contenta si è poi introdotta in due delle abitazioni di Baldwin. Secondo quanto dichiara l'attore, tra i due ci sarebbe stato un solo incontro di lavoro e il loro rapporto si sarebbe chiuso là. La donna, invece, sostiene che ci sia stato un incontro segreto nel 2010 e poi un fitto e continuativo scambio di messaggi di posta elettronica. L'avvocato della Sabourin, afferma che la donna voleva solo avere una spiegazione per la fine della loro relazione e non era il suo intento quello di ossessionare la coppia.

4 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views