Barbara D'Urso si è raccontata nel corso di in un'intervista rilasciata a Vanity Fair. Il 7 maggio, la presentatrice ha compiuto 59 anni, ma lei se ne sente molti di meno: "Diciassette, perché sto bene, c’è una bella luce, sono circondata dai miei amici, e finalmente sono serena". Nei giorni scorsi è stata la protagonista di un'indiscrezione rivelatasi, poi, infondata.

"Diva e Donna" ha parlato di un presunto flirt tra Barbara D'Urso e il modello Simone Susinna. La conduttrice di "Pomeriggio 5", però, ha smentito la cosa, proclamandosi single.

"Non vado in cerca dell’amore, aspetto che mi trovi lui. Ma lo spero. Sogno un amore forte, totalizzante, che mi faccia sentire una quattordicenne, ma niente, ne ho sempre diciassette (ride, ndr)".

Barbara D'Urso: "Sono stata costretta a crescere in fretta, non ho vissuto la mia infanzia"

Parlando del suo rapporto con l'età, ha spiegato: "Quando ero adolescente avrei voluto avere più anni, durante la mia infanzia (la madre è scomparsa quando aveva 11 anni, dopo una lunga malattia, ndr) invece sono stata costretta, purtroppo, ad averne di più. C’è tutta una parte dell’essere bambini che non ho vissuto. Mi è mancata la spensieratezza, il non pensare. Per questo, oggi, non mi sento una sola età. Posso avere 15 anni, 18, 40, dipende dal contesto, ma credo possa essere interessante non approcciarsi alla vita sempre nello stesso modo".

Infine, dopo essersi detta orgogliosa dei suoi figli "che si sono fatti da soli, con il loro cognome. Non vogliono mai essere associati al mio nome per ottenere scorciatoie", ha parlato del suo rapporto con il pubblico che in parte la ama e in parte la critica:

"Mi aiuta sapere di essere onesta. Ogni giorno mi guardo allo specchio e mi chiedo: “Ho tolto qualcosa a qualcuno? Ho arrecato del dolore, oggi?”. La risposta negativa mi dà la consapevolezza di stare bene “dentro”. […] Non mi piacciono le persone “neutre”, quelle che non lasciano segni. Io nei sentimenti sono forte, lunatica, passionale. Come con le mie tanto criticate “faccette”, sono talmente empatica che non posso evitarle".