La padrona di casa di Canale 5, Barbara D'Urso, madrina dei programmi che hanno riempito il palinsesto Mediaset nell'arco dell'intera stagione televisiva, è sempre stata molto attiva sui social, tanto è vero che ci sono circa due milioni e mezzo di persone che costituiscono la sua folta schiera di fan. Oltre a mostrare il dietro le quinte dei suoi programmi, con tanto di foto in camerino, oppure facendo selfie con i numerosi ospiti, la conduttrice ha inaugurato una sorta di rubrica, pubblicando le sue foto di qualche anno fa.

Gli scatti all'inizio della sua carriera

Uno delle ultime fotografie pubblicate, infatti, è uno scatto in bianco e nero che la ritrae in costume sul bagnasciuga, che la padrona di casa di ‘Live', commenta in maniera scherzosa scrivendo: "Anche questo martedì facciamo un salto nel passato e, un po’ spettinata, vi porto direttamente negli anni ‘80". Quasi quarant'anni fa, quando la D'Urso era poco più che ventenne ed iniziava a calcare i primi passi nel mondo della televisione. Ma non è l'unico scatto che l'ex Dottoressa Giò ha pensato di condividere con i suoi fan.

Guardando il suo profilo Instagram, infatti, è possibile scovare altri pezzi d'amarcord, ripescati dal cassetto dei ricordi tra gli Anni Ottanta e Novanta, tra le più recenti vi è anche una foto che la ritrae nuovamente in costume, confermando la sua nota passione per il mare. Oltre le foto vi sono anche video che riprendono vecchi momenti storici della tv, come il suo memorabile scherzo, ad opera degli autori di Scherzi a Parte, in pieni anni 90, oppure nel 2004 con Enrico Montesano, quando collaborarono nel musical E meno male che c'è Maria. 

Anche foto della sua infanzia

Non solo scatti che mostrino la sua silhouette, oppure momenti memorabili della sua carriera, ma che ricordino anche istanti della sua infanzia. A seconda delle occasioni, infatti, la D'Urso non ha esitato a mostrare foto che la ritraessero ancora bambina, accanto a sua madre o abbracciata a suo padre, oppure scatti in cui era poco più che una ragazzina, come quello pubblicato in occasione della Festa della donna, immortalata in una smorfia simpatica, che non è difficile ritrovare sul suo volto anche adesso a distanza di anni.