25 Gennaio 2015
16:02

Beyoncé fa causa per una tazza col suo nome storpiato

I legali della popstar sono partiti in quarta contro la “Etsy”, un’azienda che da qualche mese produceva tazze con su scritto “Feyoncé”, un’alterazione del nome della cantante che in inglese può essere anche letto come “fiancé”, ovvero fidanzata. Intimata dai legali di Beyoncé, l’azienda ha immediatamente bloccato la produzione di tazze.
A cura di A. P.

Generalmente, ogni vip che si rispetti ha, come primo segno di riconoscimento della sua notorietà, quello di attorniarsi di una squadra di avvocati pronti a denunciare qualunque cosa in giro per il mondo possa in qualche modo penalizzare la visibilità del cliente o, in alternativa, sfruttarla a proprio favore. E' il caso, quest'ultimo, di quella che al momento si può certamente definire la star più prolifica dal punto di vista monetario che vi sia in tutto il mondo: stiamo naturalmente parlando di Beyoncé. Secondo quanto afferma Tmz, nelle ultime settimane i suoi legali si sono mossi contro, nientemeno, una società che produce semplicemente delle tazze. Potrà sembrare assurdo, ma è così. Quale sarebbe la colpa di questa azienda, l'azzardo che avrebbe addirittura portato Beyoncé all'invio di una lettera intimidatoria?

Il peccato è quello di aver sfruttato il nome di Beyoncé a fini commerciali. Al centro dell'attenzione è finita una tazza sulla quale compare la scritta "Feyoncé", che non è semplicemente il nome della cantante storpiato da una F iniziale, ma ha anche un senso lato in lingua inglese, nella quale "fiancé" significa appunto fidanzata. In questa maniera l'azienda ha quindi sfruttato la possibilità di commercializzare le tazze per quelle donne che, oltre ad essere fan scatenate della cantante, sono anche sulla strada del matrimonio. Qualcosa che i legali della superstar non si sono fatti sfuggire per nulla al mondo, obbligando l'azienda a fermare tutte le produzioni delle tazze in questione. Il problema resta tutte quelle rimaste sino ad ora invendute e ancora presenti sugli scaffali di mezza America, visto che il successo del prodotto, a livello commerciale, non è stato assolutamente da sottovalutare. Insomma, la morale della favola è che Beyoncé sia bella e cara, ma con lei vale comunque la pena evitare di scherzare col fuoco.

Si chiama Beyoncé e odia il suo nome:
Si chiama Beyoncé e odia il suo nome: "Mi prendono in giro cantando Single Ladies"
Il gatto che riposa nella tazza
Il gatto che riposa nella tazza
673 di Animali
Beyoncé smarrita e la sorella piena di bolle: un matrimonio da dimenticare
Beyoncé smarrita e la sorella piena di bolle: un matrimonio da dimenticare
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni