Sandra Mondaini e Raimondo Vianello

Paolo Bonolis ha espresso tutto il suo cordoglio sulla morte di Sandra Mondaini, avvenuta questa mattina poco prima delle 13.00 all'Ospedale San Raffaele di Milano. Da professionista dello spettacolo ne ha apprezzato il talento sia come attrice "solista" sia come splendida compagna di vita e di palcoscenico dell'indimenticabile Raimondo Vianello.

"In questo momento bisogna pensare che hanno vissuto una bella vita, intensa, di grandi successi, con grande ironia. Non capita a tutti. E quindi sono contento per quello che ci ha dato con la sua arte e la energia. In, per chi ci crede, da oggi Sandra e Raimondo si riuniscono da qualche parte!", queste le parole del noto conduttore televisivo.

Difficile immaginarla dopo la morte di Raimondo, suo partner di sempre, che ha chiamato disperata nella chiesa di Cinecittà dove avvennero le esequie lo scorso 15 Aprile. Con una benda sull'occhio e senza scarpe, la nostra "Sandrina" gridava il nome del marito quasi gli tendesse la mano, quasi volesse essere aiutata a raggiungerlo.

"Quando hai amato per tanti anni una persona e' difficile farne a meno. Era quasi impossibile che riuscisse a restistere a lungo all'assenza di Raimondo, anche perche' gia' stava piuttosto male", anche Paolo Bonolis ha rimarcato questa condizione di instabilità che aveva avvolto la famosa attrice e che, negli ultimi mesi, aveva solo peggiorato il suo cagionevole stato di salute.

Eleonora D'Amore