Angelica Krystle Donati, figlia 32enne di Milly Carlucci, è la prima donna nella storia dell’Ance Lazio (Associazionale nazionale costruttori edili), a essere investita della carica di presidentessa regionale. Già affermata imprenditrice, è nota per essere la brillante e preparata figlia di uno dei volti di punta della Rai. Ma Angelica non ha scelto di seguire le orme della madre. Dal padre, Angelo Donati, ha ereditato il fiuto per gli affari e, dopo la laurea a Londra e un master a Oxford, è diventata Head of Business Development di Donati Spa e Ceo di Donati Immobiliare Group.

Il percorso professionale di Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci

Sul suo sito web personale si legge che Angelica è nata a Los Angeles e, dopo avere vissuto a Roma, si è trasferita in Inghilterra per completare il suo percorso di studi. Laureata in Management alla London School of Economics, ha conseguito un master in Business Administration alla Said Business School dell’Università di Oxford. Per qualche anno ha continuato a lavorare a Londra nel settore marketing e finanza del team Foreign Exchange Sales in Goldman Sachs. Poi il passaggio in Ralph Lauren con il ruolo di Retail Marketing Manager. Adesso è a capo della Donati spa, società di progettazioni, costruzioni e partecipazioni attiva nel campo delle infrastrutture, dell’edilizia e del restauro monumentale. All’estero è stata nominata consigliere dello YEP Global (Young Entrepreneurs in Property), e membro della BPF (British Property Federation) e della NFB(National Federation of Builders).

Angelica Donati presidentessa di Ance Lazio

A margine dell’assemblea che l’ha eletta, Angelica Donati ha dichiarato: “Sono onorata di ricoprire questo incarico. In un momento storico come quello che stiamo vivendo, è essenziale investire sul futuro delle nostre aziende per far ripartire il Paese. Con la mia squadra lavoreremo non solo per promuovere le istanze del nostro settore nel Lazio, ma anche per fare rete, condividere le best practice e stimolare l’innovazione delle nostre imprese. Spero di riuscire a rappresentare al meglio le esigenze dei giovani costruttori del Lazio mettendo a disposizione dei colleghi l’esperienza imprenditoriale che ho maturato in Italia e all’estero”.