Mentre si avvicina la finale di "Tale e Quale Show", Carlo Conti svela la serenità che contrassegna la sua vita privata. In un'intervista rilasciata a "Donna Moderna", ha spiegato che la sua vita è completamente cambiata dopo la nascita del piccolo Matteo.

"Fino a 50 anni ho vissuto in un certo modo, poi ho cambiato completamente rotta che è diventata "figliocentrica". Un figlio diventa lo scopo di tutto. Per anni, ho lavorato molto e mi sono anche molto divertito. Però non sapevo perché. Ora lo so: la risposta è Matteo."

Carlo Conti ha sempre sostenuto che un figlio sia lo spettacolo più bello e crede fermamente che l'esperienza della paternità, seppur giunta dopo i cinquant'anni, sia arrivata nella sua vita al momento giusto:

"Sono stato fortunato, ogni cosa mi è capitata al momento giusto. Per tanto tempo, non ho sentito il bisogno di farmi una famiglia ma, appena quel bisogno si è presentato, è successo. Quanto all'età, il trucco è non pensarci. Anch'io mi considero un eterno ragazzo che, però, ora ha una moglie e un figlio!"

Il presentatore non esclude di replicare l'esperienza, dando a Matteo un fratellino o una sorellina:

"Maschio o femmina sarebbe stata la stessa cosa. Ma ora che Matteo sta crescendo, il fatto che sia un maschio mi emoziona. Forse perché a me è mancato il rapporto con mio papà, scomparso quando avevo un anno. Se arriverà un secondo figlio, ben venga. Diciamo che ho capito come si fa un bambino!"