Caterina Murino, ex bond girl, si è raccontata in un lunga intervista rilasciata al settimanale "F", svelando lati inediti ed intimi della propria vita. Reduce dalla sua ultima fatica lavorativa, il tredicesimo film di Leonardo Pieraccioni, "Se Son Rose", in cui recita accanto ad un cast tutto al femminile, composto da Gabriella Pession, Claudia Pandolfi e Micaela Andreozzi, l'attrice ha voluto raccontarsi al suo pubblico.

Il doloroso passato di Caterina Murino

La protagonista de "Il ritorno di Ulisse", ha ammesso di essere stata vittima di bullismo e di aver sofferto molto: "Mi dicevano che sembravo l’ippopotamino di Disney col tatù". Non è la prima volta che si svela e ne parla. Recentemente ha dichiarato, in un'intervista rilasciata ad Eleonora Daniele, di essere stata distrutta a scuola perché (e si fa fatica crederle) "troppo racchia". L'ex finalista di Miss Italia (nel 1997 si è aggiudicata la fascia di Miss Deborah) ha ammesso di aver vissuto un periodo dell'adolescenza non proprio sereno ed ha lanciato un appello a tutti i giovani che si ritrovano nella stessa situazione: "Io ero il classico brutto anatroccolo, mi hanno massacrata a scuola. Vorrei rincuorare chi subisce bullismo. Siate forti e reagite perché poi arriva la rivincita".

La splendida 41enne, di origine sarda, da 15 anni vive e lavora a Parigi. Il suo volto pulito e fedele al tempo, la sua eleganza e semplicità, hanno contribuito a renderla sia in Italia che in Francia, una vera icona di stile e di bellezza. Nel corso dell'intervista, si è lasciata andare anche a delle considerazioni sulla chirurgia estetica. L'ex modella si è dichiarata del tutto contraria al bisturi: "Non ti restituisce la bellezza dei 20 anni. Ti fa ringiovanire cambiandoti i connotati. Che tristezza. Quando ho visto per la prima volta Nicole Kidman tutta rifatta ho pianto".

Dalla facoltà di medicina al mondo del cinema

Se Caterina Murino avesse superato gli esami di ingresso per la facoltà di medicina, (provati per ben due volte) oggi sarebbe un meraviglioso medico in corsia, un pediatria, per la precisione. La sua vita, invece, ha preso tutta un'altra direzione: il suo nome è uno dei più apprezzati nel mondo del cinema. Nel 1999, dopo la delusione dei test, ha deciso di partecipare alle selezioni di Miss Italia, classificandosi quinta. Un'opportunità che le ha permesso di muovere i primi passi nel mondo della moda, anche quella internazionale. In molti la ricordano per la sua partecipazione come "letterina" al programma "Passaparola" condotto da Gerry Scotti. 

La sua prima esperienza cinematografica è stata nel 2002. Ha infatti partecipato alle riprese delle fiction "Don Matteo" e "Il giovane Casanova", fino ad arrivare alla grande occasione: un film diretto da Dino Risi, "Le ragazze di Miss Italia". La svolta che le ha cambiato la vita, si è presentata però nel 2006, quando è stata scelta per interpretare la nuova Bond girl nel film Casino Royale accanto a Daniel Craig. Il ruolo l'ha fatta conoscere in tutto il mondo ed ha consacrato il suo successo internazionale. Ha inoltre lavorato con grandi nomi di Hollywood come Rupert Everett e Colin Firth.

La sua vita tra amore e sociale

L'attrice ha rivelato di essere innamorata da due anni e di essere pronta a diventare mamma. Il suo compagno si chiama Edouard ed è un avvocato francese.

Con Edouard ho voglia di costruire. Ogni volta mi dico: ma perché non ci siamo incontrati prima? Alla fine la risposta è che forse dieci anni fa non ci saremmo riconosciuti. E continuo a santificare la sua ex moglie, che lo ha lasciato. Dovrei accendere un cero per lei ogni giorno per il regalo che m’ha fatto.

Una vita divisa tra lavoro, amore, ma anche sociale. Caterina Murino è da circa 10 anni ambasciatrice dell’organizzazione non governativa internazionale Amre. Si è impegnata in prima persona per promuovere raccolte fondi a sostegno dei progetti per la salute e l’educazione, facendosi portavoce del programma Stand up for Africans Mothers che cura la formazione di ostetriche e medici.