Chiara Arrighi si impone all'attenzione e prende tutti in contropiede con uno shooting erotico pubblicato su Playboy. È proprio il caso di dire che sia nata una celebrità all'improvviso. Posando svestita per Playboy, adesso si apre una nuova fase della sua carriera di attrice e modella. Dopo "For Men" e "Maxim", dopo "Gq" e l'elezioni a "Miss Supercinema", adesso arriva per Chiara Arrighi il momento di fare sul serio anche al cinema. È nel cast de "La pazza gioia" di Paolo Virzì pronto ad uscire il prossimo gennaio 2016 ma al cinema aveva già esordito per un ruolo supersexy nel film "Cosmonauta".

Laureanda al Dams, Chiara Arrighi è una bellezza davvero particolare, sembra uscita dall'esercito di pin-up del secondo dopoguerra.

"La pazza gioia" di Paolo Virzì

Paolo Virzì dirige una nuova commedia drammatica ambientata nella sua Toscana, protagoniste Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti interpreti di Beatrice e Donatella, due pazienti psichiatriche che entrambe con storie diverse. Il film è diverso rispetto a quanto il regista toscano ci ha abitauto ad oggi, lui stesso nel descriverlo si è detto molto emozionato di averlo girato:

Sono molto eccitato da questa nuova impresa, da questa storia di pazzia, di desiderio di libertà e di amore, scritta insieme a Francesca tra risate e lucciconi, che ci ha spinto a perlustrare i luoghi più diversi dove ci si prende cura dei disturbi psichici, a volte con percorsi di terapia ottimistici, o più spesso sbrigativamente con la custodia e la restrizione. Con questo film avventuroso, in bilico tra ironia e dramma, esploriamo il confine labile tra sanità e insanità mentale, immergendoci nel cuore di esistenze condannate allo stigma sociale della follia e della pericolosità, e provando ad osservare – attraverso quel loro sguardo ritenuto strano, di donne imperfette – la fragilità, la miseria e a volte anche la ferocia delle nostre esistenze ritenute normali.