21 CONDIVISIONI

Chris Brown in carcere per aggressione con una pistola, rilasciato su cauzione

Ancora guai per l’artista, che è stato fermato dalla polizia di Los Angeles dopo la denuncia al 911 di una donna che sostiene Brown le abbia puntato una pistola. Lui si difende, dichiarandosi innocente.
A cura di Andrea Parrella
21 CONDIVISIONI

Nuovi guai per Chris Brown, l'artista che da anni tenta di riabilitarsi dopo la condanna ed il carcere per aver picchiato la cantante Rihanna. Il cantante è stato infatti arrestato per aver aggredito una donna in casa sua con un'arma mortale. Stando a quanto riporta il Telegraph, l'artista 27enne è stato fermato martedì dalle forze dell'ordine, a Los Angeles. La cattura è avvenuta dopo una lunga ricerca di brown da parte delle forze dell'ordine, iniziata dopo la chiamata di una donna al 911, che avrebbe appunto denunciato l'accaduto. Un portavoce della polizia, il luogotenente Chris Ramirez del dipartimenti di Polizia di Los Angeles, ha sintetizzato così l'accaduto nel corso di una conferenza stampa:

Questa notte, in torno alle 3, gli agenti hanno risposto ad una chiamata radio di una donna che chiedeva aiuto. L'incidente è avvenuto nell'abitazione di Mr Chris Brown

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti la donna che sostiene di essere stata aggredita, Baylee Curran, ha detto al Los Angeles Times che Brown le avrebbe puntato una pistola dopo che lei avrebbe mostrato apprezzamenti per il diamante che aveva al collo un altro uomo presente in casa. Successivamente la donna si è rifiutata di fornire ulteriori spiegazioni alla stampa.

Chris Brown si dice innocente, rilasciato su cauzione

Chris Brown si è difeso negando in toto l'accaduto e smentendo che le cose siano andate in questo modo. L'artista ha professato la sua innocenza pubblicando un video su Instagram nel quale afferma di essere svegliato trovando la polizia all'esterno della sua abitazione con l'intenzione di entrare nella sua proprietà. L'account Instagram dell'artista offre una cronaca precisa degli eventi, con foto dettagliate del momento della visita del fermo della polizia e gli screen dei tweet che annunciano il pagamento della cauzione di 25o mila dollari in seguito al quale Brown è stato rilasciato. La polizia ha specificato che le indagini continueranno tramite ricerche e interrogatori a potenziali testimoni.

https://www.instagram.com/p/BJvU2BtjclF/?taken-by=chrisbrownioficial

L'aggressione a Rihanna e il carcere

A pesare sulla reputazione del cantante sono certamente i problemi passati con la legge. Come noto infatti, il cantante è reo di aver aggredito in passato la sua compagna Rihanna, cosa per la quale ha ammesso di essersi pentito e non poco: "Mi sentivo come un mostro, ho pensato al suicidio, non dormivo, mangiavo a malapena, volevo solo sballarmi". Il cantante è entrato e uscito più volte dal carcere, con una pena inasprita anche in virtù della violazione di libertà vigilata, avvenuta tre anni fa.

21 CONDIVISIONI
Chris Brown sull'aggressione a Rihanna: 'Ho pensato al suicidio, mi sentivo un mostro'
Chris Brown sull'aggressione a Rihanna: 'Ho pensato al suicidio, mi sentivo un mostro'
Sean Penn torna sullo schiaffo di Will Smith a Chris Rock:
Sean Penn torna sullo schiaffo di Will Smith a Chris Rock: "Perché io finii in carcere e lui no?"
Fabrizio Corona:
Fabrizio Corona: "Carcere atroce, mi ha salvato mio figlio. Belén mi è indifferente"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni