I feticisti che via Internet vanno "a caccia" di foto di piedi femminili sono un tormentone divertente del web, ma ci sono star che hanno davvero a che fare con questi bizzarri appassionati. È il caso di Claudia Gerini, che ha svelato la curiosa predilezione di alcuni suoi follower in un'intervista al programma radiofonico I Lunatici di Radio 2. L'attrice ha spiegato di ricevere richieste in tal senso attraverso messaggi sul social più utilizzato dai vip, ovvero Instagram. E non è finita qui: La Gerini ha pure un fan con velleità poetiche.

Su Instagram ho i feticisti che chiedono foto dei piedi, vanno molto forte. Li ho carini, non è che li posto perché me li chiedono  ma ogni tanto ho postato foto dei miei piedi che camminano sulla spiaggia. Ogni tanto ricevo richieste strane, ma bisogna sempre reagire con un sorriso. Non bisogna né troppo crederci, né troppo prendersela.  I follower più strani? C’è uno che ogni volta mi scrive una poesia di commento.

La carriera di Claudia Gerini, da Non è la Rai a Verdone

Sempre a I Lunatici, l'attrice romana ha raccontato gli inizi della sua carriera, a partire dall'esordio illustre in televisione: "A Non è la Rai il mondo sembrava una favola. Sembrava un grande college. Facevamo i balletti, provavamo i costumi, imparavamo a stare in diretta televisiva, facevamo tante cose divertenti. Io ero tra le più grandi, avevo 17 anni". Poi, lo sbarco al cinema grazie a Carlo Verdone, suo mentore: "L’incontro con Verdone è stato l’incontro della mia vita. E’ stato l’incontro che mi ha fatto capire che potevo essere un’attrice brillante, anche giovanissima. L’ho incontrato a ventidue anni, mi ha iniziato al grande cinema. Io e Carlo siamo allineati".

Gerini e i sogni per il futuro

Attualmente la Gerini sta attraversando un periodo a dir poco dorato, dal punto di vista professionale (anche se la sua interpretazione migliore, a suo dire, resta quella di Enza Sessa in " Grande, Grosso e Verdone"). In sala con "A mano disarmata", storia vera della giornalista antimafia Federica Angeli, negli ultimi tempi è apparsa nella serie "Suburra", nella mordace commedia "Dolceroma" e nel dramma "Non sono un assassino". Ha pure lavorato nel film internazionale "The Poison Rose" con John Travolta e sta girando l'attesissimo "Hammamet" di Gianni Amelio (biografia di Bettino Craxi con Perifrancesco Favino). I suoi sogni però non finiscono qui: "Mi piacerebbe lavorare con Paolo Virzì, Sorrentino, magari con Bellocchio o Ferzan (Ozpetek, ndr)".

White sand❤️

A post shared by Claudia Gerini (@geriniclaudia) on