Le celebrità americane sono famose per il talento e talvolta anche per le proprie stranezze, l'ultima in ordine cronologico è il grillz, ovvero la mania di sfoggiare denti dorati ingabbiati e un sorriso a favore dei paparazzi. C'è però una vera e propria moda, in voga tra i divi della musica americana, dal rap al R & B: quella di mostrare delle collane molto vistose, formate da spesse catene e ciondoli con soggetti diversi e ispirati ai simboli più disparati. In oro o in platino, con diamanti o senza, i monili sfoggiati dai musicisti americani sui red carpet e durante le loro esibizioni sono tutto fuorché "sobri".

Niente sobrietà per le star della musica internazionale – Dalla testa di un leone, Re della foresta e simbolo di potere, come nel caso di Sean Combs, alias P. Diddy passando per il continente africano stilizzato sfoggiato da Ludacris terminando con le grosse croci tempestate di swarovski del marito di Beyoncé Jay-Z ce n'è davvero per tutti i gusti. Diverse sono le storie personali di ciascun protagonista, ma tutti sembrano accomunati da una certa mancanza di gusto e una leggera tendenza all'esagerazione. In alcuni casi le loro scelte in termini di gioielli sembrano essere motivate dalla logica del "più grande è meglio è".