In uno stralcio del suo libro, Fabrizio Corona torna a sguainare la spada contro l’ex fidanzata Silvia Provvedi. L’imprenditore, che aveva già accusato la sua ex di averlo tradito più volte, fa i nomi di alcuni personaggi famosi con i quali la cantante avrebbe intrattenuto brevi flirt, intervallandoli alla loro relazione. Tra i famosi in questione spunta, di nuovo, il nome di Fedez. E non è l’unico: ad aggiungersi al rapper è Tony Effe della Dark Polo Gang, oltre che un famoso calciatore già sposato e con figli.

La minaccia di querela

Corona confessa di avere fatto seguire la Provvedi in seguito a una lite:   “Dopo aver scoperto un mio tradimento […] Silvia tira fuori i cogl***i e mi dice di non aspettarla la sera perché esce con i suoi amici. […] Io la faccio seguire da un paparazzo di fiducia e mi avverte che Silvia viene avvistata mentre limona con Fedez, rapper in ascesa, all’interno del The Club […] Il paparazzo riesce a fare delle foto e scopre che Silvia va a casa di Fedez […] la mattina successiva mi sveglio, vado in ufficio, convoco Silvia e lei arriva vestita come la sera precedente. In quello stesso istante mi confessa tutto. Io impazzisco, chiamo subito Fedez e gli dico che ho le foto. Fedez minaccia di denunciarmi e in quel momento, essendo un detenuto in affidamento ai servizi sociali, una denuncia mi creerebbe solo casini. Risolvo così la cosa a tarallucci e vino, ma con Silvia lo smacco resta”.

Tony Effe e un noto calciatore

Silvia aveva già smentito i presunti tradimenti ma Corona è certo della sua versione dei fatti e prosegue: “Quando è scesa a Roma per partecipare a Dance Dance Dance mentre io ero a Milano a lavorare, ha avuto un flirt ancora una volta con un cantante. Lui si chiama Tony Effe ed è uno dei nuovi fenomeni musicali del momento che a me fanno cagare […] ma c’è anche un altro tradimento con un calciatore molto famoso di cui non faccio il nome, strapagato, che ha figli con più mogli, che gioca in una delle squadre più importanti del mondo e che si è finto mio amico per pugnalarmi alle spalle”.