Nei mesi scorsi, Filippo Magnini e Giorgia Palmas avevano annunciato le nozze. La cerimonia era prevista per la fine di marzo. L’emergenza Coronavirus in Italia, li ha costretti a cambiare i loro piani. Il campione di nuoto e la showgirl, hanno annunciato sulle pagine del settimanale ‘Chi’, di aver rimandato il matrimonio che si sarebbe dovuto tenere con rito civile presso la Villa Reale di Monza:

“Avremmo dovuto unirci in matrimonio a fine marzo, ma viene prima la salute di tutti. Abbiamo aspettato una vita per incontrarci, possiamo aspettare ancora. Abbiamo deciso di far slittare il nostro matrimonio per l’allerta Coronavirus, ma per noi non cambia nulla, anzi, avremo più tempo per organizzarlo nel modo migliore. Siamo per il rispetto delle regole che limiteranno la quotidianità di tutti, ricordando che sono finalizzate al bene comune”.

Sognano di avere un figlio

Intanto, entrambi si sono detti desiderosi di avere un figlio. Per Filippo Magnini significherebbe realizzare un sogno che accarezza da tempo: Ho sognato di avere figli fin da quando ero ragazzino, i miei genitori hanno avuto me e mia sorella a 20 e 24 anni, dicevo sempre: ‘A 26 anni mi sposerò e avrò dei figli’”. Giorgia Palmas, che ha già una figlia (Sofia, nata dalla relazione con Davide Bombardini), gli ha fatto eco: “Abbiamo un progetto di vita insieme e la famiglia non è solo moglie e marito, ma anche figli. Più chiara di così”.

Cosa li ha fatti innamorare

Filippo Magnini ha svelato cosa lo ha fatto innamorare di Giorgia Palmas. All’inizio ha voluto conoscerla perché colpito dalla sua bellezza. Poi, però, sin da subito si è riscoperto affine a lei: “Appena ci siamo parlati, ho trovato subito un’affinità nel modo di sorridere, di prenderci in giro, di guardarci. Già la prima sera avevo una sensazione stupenda”. La showgirl ha ironizzato: “Pensava me la tirassi, invece ha capito che ero più scema di lui. Sentivo di poter essere me stessa, di potermi aprire con lui e non è una cosa che mi capita con tutti”.