A quasi 54 anni, Cristina D’Avena confessa di temere di avere un giorno il rimpianto di non essere diventata mamma. Intervistata dal settimanale F, confessa che le piacerebbe avere un bambino, sebbene tema che averne uno in maniera tradizionale non sia più possibile. Si assume le responsabilità della sua scelta. Avvenuta all’interno di un ambiente scintillante che l’ha messa sempre al centro della scena:

È stata tutta colpa mia. Per una buona parte della vita non ci ho fatto caso. Quando fai un mestiere come questo, tra concerti, incontri, dischi, è come se fossi sempre in una bellissima palla colorata che gira, gira sempre, e non ti fermi mai a pensare che gli anni passano. Continui a sentirti un'eterna ragazza. Non ci sono bambini nella nostra famiglia. Mia sorella Clarissa non ne ha ancora, ma vorrebbe. Un ragazzino che cresce ti dà il polso del tempo che passa. E io ho vissuto a lungo in un mondo senza tempo. Poi ho capito che a un certo punto tutto può finire e rischi di trovarti con nulla in mano. Ho una grande paura di avere il rimpianto di non essere diventata mamma e non voglio averlo. Come possa succedere a quasi 54 anni è un altro discorso. O arriva il miracolo… (Oppure) so che ci sono molte tecniche all'avanguardia, ora.

Le proposte di matrimonio rifiutate

Sempre concentrata sulla carriera che le ha consentito di raggiungere una vetta dietro l’altra – nel 2017, risultò essere l’unica donna ad essere andata in testa alla classifica da solista e con un album uscito quest'anno – Cristina confessa di avere rifiutato a lungo di sposarsi, nonostante le proposte ricevute in tal senso:

Mi è stato chiesto più di una volta di farlo ma ero terrorizzata all'idea e puntualmente facevo un passo indietro. A pensarci oggi, credo che in fondo non sia mai arrivata la persona giusta in tutto questo tempo.

Oggi è felice accanto a Massimo Palma

Quella persona potrebbe essere finalmente arrivata. Si tratta di Massimo Palma, presidente della società di spettacolo Crioma, con il quale la cantante fa coppia fissa dal 2015, almeno ufficialmente. Con lui, Cristina potrebbe avere finalmente deciso di compiere quel passo di fronte al quale si è trovata indietro per anni. “Ma non ci sono limiti di tempo per sposarsi, no?” conclude, ed è vero. I fiori d’arancio non hanno scadenza.