12 Luglio 2017
12:21

Da Belén a Tina Cipollari, la pubblicità occulta fatta con bronci e messaggi poco credibili

Avete mai provato a utilizzare l’epilatore mantenendo la stessa espressione sensuale sfoggiata da Belén Rodriguez? E vi è mai capitato di emergere da una piscina con piega perfetta e occhiali ancora asciutti? Si tratta dei piccoli inconvenienti di percorso che capitano nel surreale mondo della pubblicità occulta sui social.
A cura di Stefania Rocco

Ormai è consuetudine che i personaggi famosi, o con un buon numero di followers sui social, utilizzino i propri profili per sponsorizzare questo o quell’altro prodotto. Tale pratica ha raggiunto proporzioni tali che, di recente, in Parlamento si è perfino discusso della necessità di realizzare una norma che possa tenere sotto controllo il fenomeno. Non stentiamo a credere all’utilità di tale operazione di marketing portata avanti attraverso i profili più seguiti della rete, ma ormai ci si arrovella talmente tanto per scattare un’immagine che non si sia ancora già vista, e che sia quindi in grado di colpire di più rispetto alle centinaia di altre presenti in rete, che si finisce per incappare in abbinamenti surreali.

Prendiamo Belén Rodriguez. Presumibilmente, non esiste donna che non abbia fatto un incontro più o meno ravvicinato con un epilatore lungo l’arco della sua vita. Saprete perfettamente di che cosa parliamo e avrete compreso che non si tratta di un incontro piacevole. Ebbene, la showgirl argentina ha pensato bene di sponsorizzare una nota marca che produce gli aggeggi infernali in questione, facendosi scattare una foto in cui appare intenta a depilarsi le gambe. Immaginate adesso una sessione del genere della durata di qualche minuto. Ci siete? Bene. Probabilmente la Rodriguez non deve mai avere utilizzato un epilatore in condizioni di necessità. In caso contrario, fateglielo sapere, non sfoggerebbe quell’espressione serena.

A lasciarci divertite è anche la sorella di Belén, Cecilia Rodriguez. L’argentina è tra le ragazze più popolari di Milano. Bellissima, inserita nell’ambiente giusto e con decine di amici pronti ad accorrere a ogni suo cenno. Tutto sbagliato: Cecilia rivela ai propri contatti le meraviglie di una nota app utile a chi è in cerca di persone nuove da conoscere nella sua zona. Se abitate in quelle zone, correte ad accendere lo smartphone e mettervi alla ricerca. Potreste trovare proprio Cecilia che, cellulare alla mano, corre verso di voi alla ricerca di una nuova amica.

Un altro spunto esilarante è quello che ci offre Tina Cipollari, opinionista di Uomini e Donne. L’ideatrice della “danza della panza” – ballo che fu coniato proprio in trasmissione per prendere in giro la nemica storica Gemma Galgani – è diventata improvvisamente fautrice del business (sempre per citarla) dei tè in bustina miracolosi per la linea. Intanto, notate la sua espressione: basterebbe quella a smontare da sola le buone intenzioni suggerite dallo scatto. E poi ve la immaginate la burrosa Cipollari nazionale, leader delle donne generose a tavola e nelle curve, a sponsorizzare un prodotto che promette di “sgonfiare, drenare e favorire l’eliminazione della cellulite”?

Nella gallery troverete altri esempi di questo tipo, scatti pensati per invogliare all’acquisto ma che, ne siamo certi, non convincerebbero nemmeno la protagonista delle foto se si trovasse ad analizzare l’immagine e il messaggio a essa veicolato dall’altra parte. In omaggio – fa tendenza! – un codice sconto da utilizzare per l’acquisto del prossimo olio antismagliature.

Isabella Ricci e Fabio Mantovani di Uomini e Donne si sono sposati, il messaggio di Tina Cipollari
Isabella Ricci e Fabio Mantovani di Uomini e Donne si sono sposati, il messaggio di Tina Cipollari
Antitrust scrive a Belen e Ferragni: stop a pubblicità occulta sui social
Antitrust scrive a Belen e Ferragni: stop a pubblicità occulta sui social
Una vecchia fiamma di Tina Cipollari si presenta a Uomini e Donne per lei
Una vecchia fiamma di Tina Cipollari si presenta a Uomini e Donne per lei
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni