"Mia figlia sta meglio, ride, scherza. È piena di vivacità". Ad affermarlo è Dario Argento, padre dell'attrice Asia Argento cheospite della trasmissione Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, si è lasciato andare ad una lunga chiacchierata in cui ha parlato non solo del suo rapporto con la figlia, ma anche di attualità e di politica.

Dario Argento e il caso X Factor

L'autore di film horror, durante l'intervista rilasciata ai presentatori, è ritornato sull'argomento X Factor, parlando anche del caso Jimmy Bennett e degli scandali che ruotano intorno ad un personaggio complesso come quello di Asia.

Ho guardato X Factor, solo perché quest'anno c'era leiAsia, oggi, è più tranquilla, c'è una grande partecipazione della gente nei suoi confronti, le persone la fermano e le dicono ‘sto con te'. Al ristorante l'altra sera, una persona le ha detto ‘sto con te Asia!” e a lei sono venute le lacrime agli occhi…. Jimmy Bennett? Lui è una persona particolare, in questa vicenda c'è qualcosa che non funziona, che non va.

Un complotto contro Asia

I conduttori della trasmissione hanno incalzato con le domande, ricordandogli di aver parlato di complotto ai danni della figlia. In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, sempre riferendosi al caso Bennett, ad agosto, ha infatti dichiarato: "Sono convinto che sia tutta una montatura, tutto un imbroglio". Oggi, dai microfoni di Radio1, conferma il suo pensiero: “Penso che potrebbe esserci un complotto da parte dei soliti, di quelli che ce l'hanno con Asia, di tanti, non solo di una persona”.

Padre e figlia ospiti al Maurizio Costanzo Show

Asia Argento, solo oggi, dopo un periodo di profondo buio, dovuto non solo al terremoto mediatico che l'ha investita, ma anche alla perdita improvvisa del compagno Anthony Bourdain, morto suicida, pare stia ritrovando la sua serenità e il giusto equilibrio. Mercoledì sera, ospite della trasmissione "Maurizio Costanzo Show", insieme al papà, con il quale ha sempre avuto un legame fortissimo, è apparsa decisamente meno tormentata e ritornando sul caso Weinstein, ha ribadito: "Posso solo dire che sono finita nel mirino dei potenti, ho dato fastidio e non mi pento. Lo rifarei, non lo rifarei, questo non so dirlo, so dire però di non aver messo in conto quanto avrei dato fastidio. Non volevo raccontare la storia Weinstein dopo tanti anni, mi è stata fatta una domanda ed io ho risposto".