Daryl Hannah è stata arrestata durante una protesta

L'attrice insieme ad altri è contraria alla costruzione del Keystone XL

La nota attrice statunitense

Daryl Hannah, attrice statunitense e fervida ambientalista è stata arrestata ieri, a Washington, insieme ad altre 10 persone, che stavano manifestando contro la costruzione di un oleodotto, Keystone XL, che porterebbe il combustibile dal Canada (Alberta) alle raffinerie dell Oklahoma fino al Golfo del Messico. Il tutto, sarebbe gestito dalla TransCanada, una grande società di energia, che ha garantito di migliorare la sicurezza dell'approvvigionamento del Nord America. Tra ieri e oggi sono stati arrestati quasi 100 manifestanti.

La grintosa attrice cinquantenne, si è seduta al bordo del marciapiede posto fuori la Casa Bianca, non dando ascolto alle parole della Polizia che la invitavano a spostarsi. Ha dichiarato che molti come loro vogliono rendersi liberi dai combustibili fossili e sperava che Obama ponesse rimedio a questa situazione. Durante l'arresto, la Daryl ha sfoggiato uno splendido sorriso pronunciando le seguenti parole: "Qualche volta è necessario sacrificare la propria libertà per una libertà più grande e noi vogliamo essere liberi dalla terribile morte e distruzione che provocano i combustibili fossili e avere invece un futuro con l’energia pulita".

In passato ha sostenuto altre iniziative: nel 2009 protestò contro la distruzione di una cima di una montagna in West Virginia, che sarebbe servita ad agevolare l’accesso ai dei giacimenti di carbone mentre nel 2006 si era schierata in favore di alcuni contadini che stavano perdendo le proprie abitazioni per colpa del nuovo proprietario terriero. La splendida attrice conduce una vita eco- sostenibile: possiede una macchina che va a biodiesel e la sua cosa è costruita interamente con materiali ecologici a impatto zero e l'unica fonte di energia è quella solare.

La Daryl, vanta la collaborazione con grandi maestri del cinema come Quentin Tarantino, Brian De Palma e Ridley Scott.