Demi Lovato nel documentario Demi Lovato: Dancing With the Devil
in foto: Demi Lovato nel documentario Demi Lovato: Dancing With the Devil

Demi Lovato, nel documentario "Demi Lovato: Dancing With the Devil", ha svelato alcuni episodi dolorosi e traumatici del suo passato. La cantante, attrice ed ex stellina Disney, ha parlato per la prima volta dello stupro che avrebbe subito quando aveva solo quindi anni. A seguito di quel terribile episodio, ha sofferto di bulimia e di autolesionismo.

Demi Lovato vittima di violenza sessuale

Il drammatico racconto di Demi Lovato è contenuto nel documentario, presentato in anteprima al SXSW Film Festival. L'artista ha confidato l'inaccettabile episodio vissuto da adolescente. Per anni ha lasciato che questo tormento la lacerasse. Ha dovuto lavorare a lungo su se stessa per metabolizzare quanto le era accaduto:

"Ho perso la verginità in uno stupro. […] Per anni me la sono presa con me stessa, che è anche il motivo per cui ho fatto davvero fatica ad accettare che si fosse trattato di uno stupro quando è successo. Ci stavamo frequentando ma ho detto ‘Hey non andremo oltre, sono vergine e non voglio perdere la mia verginità in questo modo'. Ma ciò a lui non importava, lo ha fatto lo stesso. Mi sono detta che era stata colpa mia, perché ero entrata in quella stanza insieme a lui. Ho richiamato quella persona un mese dopo e ho cercato di risolvere la cosa mantenendo il controllo, ma tutto ciò che ha fatto è stato farmi sentire peggio".

La bulimia e l'autolesionismo seguiti allo stupro

In seguito, si è vista costretta a interagire ancora con l'uomo che l'aveva stuprata. Probabilmente per questioni lavorative. Ovviamente, questo non ha fatto altro che acuire il suo malessere, fino a portarla alla bulimia e ad atti di autolesionismo. Così, è sprofondata in uno dei momenti più bui della sua vita:

"Dovevo vedere spesso questa persona e così ho smesso di mangiare e ho tentato di affrontare la cosa in altri modi: tagliandomi, vomitando. La mia bulimia era arrivata a una gravità tale che ho iniziato a vomitare sangue. Ho deciso di parlare di ciò che mi è accaduto perché tutte le altre vittime devono sentirsi a loro agio nel far sentire la propria voce. Solitamente, le donne sono più represse degli uomini, specialmente quando hai 15 anni, sei considerata un modello da seguire e sei tenuta a essere perfetta".

L'overdose del 2018  e un altro episodio di violenza

Demi Lovato è tornata con la mente a quando, nel 2018, rischiò la vita a causa di un'overdose di eroina. Approfittando del suo stato di incoscienza, lo spacciatore avrebbe abusato di lei: "Non solo l'overdose, sono stata abusata. Quando mi hanno ritrovato, ero nuda, blu. Dopo che si è approfittato di me, ero stata lasciata come morta". Infine, l'artista ha fatto sapere di non essere più sobria, tuttavia assicura di essere sotto controllo.