Ognuno ha le sue debolezze e Gerard Depardieu non nasconde le sue. In queste ore, l'attore sta facendo parlare di sé per alcune dichiarazioni rilasciate a "So film UK" e che in poche ore sono state riprese da diversi siti. Il francese ha spiegato di avere un vero e proprio debole per il vino. Inizia a bere prima delle 10 del mattino e arriva a scolarsi 12, 13 o 14 bottiglie al giorno:

"Non sono mai totalmente sbronzo, giusto un tantino rompicoglioni. Ma mi bastano un pisolino di 10 minuti e un sorso di rosè per sentirmi fresco come una rosa. Quando sono annoiato bevo, e se inizio a bere non posso farlo come una persona normale, ma arrivo a scolarmi 12, 13, 14 bottiglie al giorno, anche se dopo l’intervento e per via del colesterolo e di tutta quella roba lì, so che devo stare attento. Comunque non ho intenzione di morire. Non adesso, almeno, perché ho ancora tanta energia."

L'attore, poi, ha tenuto a precisare di non essere un alcolista, perché a differenza degli alcolisti lui non si nasconde ma parla apertamente del suo amore per gli alcolici:

"Ma io non sono alcolista. Gli alcolisti si nascondono e si vergognano. Io non lo sono, come vedete racconto tutto."

Gerard Depardieu, poi, ha parlato del vino che lui stesso produce:

"Il vino che produco io non è da collezionare, ma da aprire e bere con gli amici giocando a carte. Quello che mi piace dell’essere sbronzo è l’euforia che mi dà, quel momento in cui ti senti vivo ed entusiasta. Quando però lo sei stato 10, 15, 20 o anche 30 volte, allora cominci a perdere il conto, ma c’è molto altro nella vita che essere ubriachi".

"Ho sparato a due leoni in Africa e li ho uccisi" – In vena di dichiarazioni sopra le righe, il 65enne ha anche dichiarato di aver sparato e ucciso due leoni in Africa. Secondo quanto riporta il Mirror, l'attore avrebbe affermato:

"Ho ucciso due leoni una volta e ho capito perché il leone è il re della giungla."

Poi ha raccontato l'accaduto:

"Immagina di stare guidando, poi il motore si rompe. Esci dalla macchina e sulla tua strada ci sono questi animali. Perciò spari, solo per spaventarli. Loro però non si muovono. Non ero lì per cacciare, ero in Africa per l'Africa."