Tra gli artisti scelti da Amadeus per la 70esima edizione del Festival di Sanremo c'è Antonio Diodato, conosciuto semplicemente con il nome di Diodato, artista che negli ultimi anni si è affermato nel mondo del cantautorato italiano. Per un cantante parlare d'amore è all'ordine del giorno, e sebbene sia apertissimo nel parlare della sua musica, custodisce gelosamente sotto una coltre di mistero la sua vita privata. Eppure, negli anni scorsi si sa che ha avuto una relazione con Levante, all'anagrafe Claudia Lagona . Intanto, il cantautore si diletta a scrivere dell'amore per gli altri, sua infatti è la colonna sonora dell'ultimo film di Ferzan Ozpetek: "La dea fortuna".

La storia d'amore con Levante

Già dal 2017 giravano voci su un presunto flirt tra Diodato e Levante, nessuno dei due ha mai confermato le indiscrezioni sul loro conto, ma quelle che sembravano solo rumors hanno avvalorato la veridicità di questa storia d'amore. A novembre di quell'anno, infatti, il 38enne aveva dichiarato in un suo pezzo, Cretino che sei, di essersi innamorato ma non si è mai saputo se questi sentimenti siano stati rivolti alla cantante siciliana. "L'amore è il mio motore principale ed è forse anche per questo che non amo parlare del mio privato. Cantando spesso, se non sempre, le emozioni che provo rischierei di mettermi troppo a nudo" così aveva dichiarato in un'intervista, quando gli era stato chiesto se ci fosse un fondamento sulle voci che circolavano nell'ambiente. Eppure, a distanza di tempo è proprio la giovane interprete, anche lei in gara a Sanremo 2020, che parlando del suo album ha ricordato l'intensità del rapporto che c'è stato tra i due, una storia ormai finita: "Un amore bello che non si trova su internet" ha dichiarato in un'intervista a Leggo.

La sua musica per Ferzan Ozpetek

Se della sua vita privata non parla, Antonio Diodato racconta, però, l'amore degli altri. Il suo ultimo singolo "Che vita meravigliosa" è diventato la colonna sonora del film "La dea fortuna" di Ferzan Ozpetek, che recentemente ha riempito le sale italiane. La storia d'amore tra Stefano Accorsi ed Edoardo Leo viene raccontata con la sensibilità e la dolcezza della musica del cantautore di origini pugliesi che nel suo brano descrive l'imprevedibilità della vita, con i suoi alti e bassi, metafora della necessità e della capacità dell'uomo di reagire e rialzarsi davanti alle sue problematiche. Sul profilo Instagram scrive pubblicando il trailer del film: "Ho sognato per anni di poter legare la mia musica alle sue immagini, alla sua poesia, e quando sogni così forte qualcosa tra le stelle si muove. E così, oggi, posso finalmente dirvi che nel prossimo film di Ferzan Ozpetek, La Dea Fortuna, ci sarà una mia nuova canzone di cui vi parlerò tra qualche giorno. È un grande onore poter fare un pezzo di strada insieme. Sarà bellissimo. Guardare per credere."