Elena Santarelli è tornata a parlare, ancora una volta senza remore, del terribile periodo affrontato a casa della malattia del figlio Giacomo. Il bambino ha dovuto lottare contro un tumore cerebrale, da cui – dopo una lunga terapia e un'operazione – è riuscito a guarire. La showgirl si è raccontata a F, svelando che Giacomo, dopo la diagnosi positiva dello scorso maggio, è tuttora in buona salute. Elena ha deciso di raccontare la loro esperienza in un libro ("Una mamma lo sa"), il cui intero ricavato andrà all'associazione Heal, che si occupa di ricerca nell'ambito della neuro-oncologia pediatrica. Scriverlo è stato difficile, ma anche "terapeutico".

Chi ti dice di lasciarsi tutto alle spalle non sa di che cosa sta parlando, non ha vissuto la malattia. Ripercorrere alcune vicende mi ha fatto male, per questo, e non mi vergogno a dirlo, sto seguendo una terapia psicologica. Si chiama “Emdr” e si basa sul movimento degli occhi tra la psicoterapeuta e il paziente per elaborare il dolore. Questa tecnica ha aiutato anche Giacomo. (…) Quando Giacomo era sotto terapia, volevo fare tutto da sola, mi sentivo Wonder Woman. Il mio unico pensiero era andare avanti, sembravo dopata. Poi c’è stato il crollo e ho capito di aver bisogno di aiuto.

Anche Elena Santarelli ha temuto di avere un cancro

La Santarelli ha dovuto affrontare molte critiche dal web, sia quando Giacomo era malato, sia alla decisione di scrivere il libro. In altri casi, la curiosità del pubblico è stata molto invasiva: "Ovunque andassi tutti mi facevano domande senza rendersi conto che Giacomo non aveva una banale influenza ma un tumore". Poi, una rivelazione inedita: appena nove giorni prima della diagnosi del figlio, fu costretta anche lei si a sottoporsi a una biopsia per un possibile tumore:

Ero stata operata per una coxartrosi. L’operazione era andata bene, ma il dottore mi disse che aveva trovato un tessuto che lo preoccupava, e quindi mi fecero una biopsia per capire se si trattava di una massa benigna o maligna (…) Se avessi dovuto fare il percorso di Giacomo non avrei avuto la sua forza e il suo coraggio.

Come sta oggi Giacomo

Il figlio di Elena Santarelli e Bernardo Corradi oggi è "Sereno, felice": "Siamo nella fase “Follow up”, quindi per i prossimi cinque anni dobbiamo comunque fare controlli, ma l’ottimismo non ci mancherà mai". Dopo la guarigione, il bambino ha chiesto di fare un viaggio a New York con mamma e il papà: "Quando eravamo lì mi ha detto: “Sto bene perché nessuno mi riconosce”. A giugno, durante un pranzo al mare, è entrato in acqua e ha cominciato a nuotare vestito. “Mamma quanto è bello fare il bagno!”, mi ha detto con gli occhi così brillanti che mi ha fatto commuovere". La showgirl e attrice (nel cast del prossimo film di Fausto Brizzi) e il marito hanno ritrovato la serenità, ma per il momento non si sentono di allargare la famiglia e dare un fratellino o una sorellina a Giacomo e all'altra figlia Greta.

Adesso proprio no, perché quando metti al mondo un figlio non ti rendi conto di tante cose, non pensi certo a quelle brutte. In questo caso sarebbe veramente rischioso per me, devo prima riprendermi, recuperare me stessa.