Elena Santarelli torna a parlare pubblicamente del figlio Giacomo, rivelando per la prima volta qual è il problema di salute che lo affligge. Il bambino, che ha 8 anni ed è il primogenito della showgirl e del calciatore Bernardo Corradi (anche genitori di una bimba, Greta Lucia), soffre di un tumore. Finora, Elena aveva preferito mantenere il più stretto riserbo sulle condizioni del piccolo, per preservarlo dalla curiosità e dall'attenzione mediatica. Nel suo ultimo post Instagram, come già fatto negli scorsi mesi, ha risposto a molte domande di madri che, come lei, stanno vivendo difficili situazioni in ospedale con i propri figli: è proprio in uno di questi commenti che ha rivelato lo stato di Giacomo. Alla mamma di un bimbo affetto da leucemia e che si è detta vicina a lei, Elena ha risposto: "Non ha la leucemia, un altro tumore. Capisco la tua sofferenza, anzi, se posso, voi siete più forti di noi che dovete stare tanto tempo in ospedale senza tornare a casa e questo rende tutto ancora più difficile".

Rivelò il problema del figlio a dicembre

Era dicembre 2017, quando per la prima volta la Santarelli trattò l'argomento sui social, parlando di "Una diagnosi che non avremmo voluto sentire". Al tempo stesso, si oppose con fermezza all'idea di definire Giacomo "un malato", invitando tutti ad avere rispetto e a non strumentalizzare i problemi del suo bambino solo per la popolarità mediatica dei suoi genitori. Nel post sopracitato, la showgirl ha lanciato un'iniziativa in favore di Heal Onlus, associazione che promuove lo studio, la prevenzione e la cura dei tumori infantili del sistema nervoso centrale: "Seppur rari, sono per incidenza i tumori solidi più diffusi in età pediatrica, rappresentando una importante causa di mortalità o di invalidità permanente tra i più piccoli".

La forza di Giacomo

Riguardo allo stato di salute di Giacomo, lei e il marito Bernardo Corradi sono molto ottimisti. Come già detto in passato, la Santarelli è convinta che il figlio guarirà: "La nostra battaglia continua e procede con la massima positività", ha spiegato, "Giacomo è forte e solare come sempre, più forte di me e mio marito, la sua forza è la nostra forza!". In un altro commento, ha sottolineato l'incredibile positività con cui il ragazzino sta affrontando questo momento:

Mio figlio non si lamenta mai e se qualche volta lo ha fatto ne aveva tutte le ragioni, io avrei fatto di peggio, affrontare le cure, i tubicini, le limitazioni nella vita quotidiana, a volte i valori bassi, la perdita dei capelli… Insomma, cose che sarebbero pesanti per noi e invece questi piccolini entrano ed escono dall'ospedale come se nulla fosse, vi mando un abbraccio grande grande.

Il coraggio delle mamme

A un'altra fan, la Santarelli ha ribadito quanto siano forti tutte le mamme alle prese con problemi così seri: "Se ti fai un giro in oncologia o in altri reparti pesanti degli ospedali ti accorgi che le mamme sono tutte come me, forti e positive… La forza poi ti esce fuori… Per fortuna se non ci passi non puoi capire e quindi non lo auguro a nessuno, quello che voglio dire è che io non sono una mamma speciale rispetto alle altre mamme o papà che combattono con i figli. Siamo tutte uguali, tutte forti, solo che io lavoro in tv e le altre no, ma credimi: ce ne sono altre con problemi più seri del mio che meriterebbero l’Oscar".

La nostra battaglia continua e procede con la massima positività,Giacomo e ‘ forte e solare come sempre,più forte di me e mio marito,la sua forza e’ la nostra forza !fra poche settimane sarà Pasqua ,l’uovo che vedete in foto e’ dell’associazione Heal.Heal Onlus è fondata da famiglie di bambini colpiti da tumori cerebrali e da medici, infermieri e biologi che quotidianamente operano a favore della cura e della ricerca nell’ambito della neuro-oncologia pediatrica. Il loro impegno, prima come singoli individui poi come struttura associativa, è volto a finanziare progetti di ricerca scientifica al fine di favorire lo studio, la prevenzione e la cura dei tumori infantili del sistema nervoso centrale i quali, seppur rari, sono per incidenza i tumori solidi più diffusi in età pediatrica, rappresentando una importante causa di mortalità o di invalidità permanente tra i più piccoli. Sostieni Heal Onlus Con gentilezza e coraggio❤️ .comprando l’uovo dell’associazione Heal avrete modo di sostenere la ricerca.sul sito basta cliccare nella home page “ sostieni” e sara’ molto semplice procedere all’acquisto .grazie a nome di tutti e un abbraccio ai genitori che combattono insieme ai loro cuccioli . https://www.progettoheal.com/ ❤️ #fightcancer #hope #research #cancerresearch l’uovo si può ordinare solo on Line ;-) oppure mandando un sms a Simone che si occupa del progetto +39 333 257 7145 🥚👌❤️

A post shared by Elenasantarelli (@elenasantarelli) on