Non risale che a qualche settimane fa l'enorme clamore suscitato dalla lite televisiva tra Ilary Blasi e Fabrizio Corona, in diretta al Grande Fratello Vip. L'ex re dei paparazzi, invitato per chiarire all'interno della Casa il suo rapporto con Silvia Provvedi, aveva finito per litigare con la conduttrice una volta uscito dall'abitazione. Il motivo? Ovviamente i precedenti che legavano la conduttrice a Corona, la famosa questione relativa al presunto e mai confermato love affair tra Francesco Totti e Flavia Vento a pochi giorni dal matrimonio tra l'ex capitano della Roma e l'attuale conduttrice del reality di Canale 5, che poi è stato lo stesso Francesco Totti a smentire.

A distanza di pochi giorni dall'accaduto Fabrizio Corona si era scusato pubblicamente con Francesco Totti, manifestando la sua stima e sottolineando che il suo problema era relativo esclusivamente a sua moglie, non al valore della sua persona, dal punto di vista umano e sportivo. E proprio a sottolineare questo aspetto, oltre che a voler sottilmente provocare, Corona è tornato sull'argomento facendosi fotografare con una maglietta della Roma, proprio di Francesco Totti, aggiungendo alla foto la didascalia "Pronto alla battaglia". Post che naturalmente ha suscitato non poco fastidio in alcuni tifosi della Roma, pronti a criticare a Corona la scelta e segnare una linea di demarcazione forte tra la sua storia e quella che riguarda il giallorosso più amato di sempre, l'ottavo re di Roma, il Pupone e tutti gli altri soprannomi attribuiti negli anni al personaggio sportivo più venerato della capitale negli ultimi decenni.

Pronto per la battaglia… @adalet_official #giustizia

A post shared by Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) on

L'intento provocatorio di Corona si potrebbe facilmente dedurre, dato che l'ex paparazzo ci ha abituati a queste uscite e a questo tono di voce sulle sue pagine pubbliche. Ma va anche detto che è lui stesso a chiarire, in una storia Instagram, come l'intento non fosse quello di stuzzicare in riferimento a Totti, ma di darsi forza per la battaglia giudiziaria che dovrà affrontare il 26 novembre, quando conoscerà il suo destino: "Non avete capito quel mio post, non mi riferivo a Totti ma alla mia battaglia".