candio filippo

Filippo Candio è un ragazzo cagliaritano di 26 anni che promette di entrare nella storia del poker italiano. Sabato, infatti, è riuscito ad arrivare quarto al Main Event delle World Series of Poker. All’inizio erano 7319 a giocarsi la finale della specialità Texas Hold'em, il numero si è poi ridotto a 27 e, alla fine, solo 9 sono riusciti ad agguantare questa incredibile chance e Candio è stato in grado di sbaragliare la concorrenza conquistando, così, 3 milioni di dollari.

Figlio di un avvocato e di un dirigente della regione Sardegna, Filippo non ha mai amato la scuola e si è subito lanciato anima e cuore nel poker mentendo ai suoi stessi genitori, qualità questa che gli ha permesso di poter diventare una star del Wsop 2010.

Il poker non è cosa per cretini, è un gioco intellettuale, ci vuole logica, matematica, colpo d'occhio, mente elastica. E poi socialmente è interessante, azzera ogni differenza, al tavolo siamo tutti uguali”, con queste parole il pokerista ha spiegato la sua passione per poi specificare i motivi personali che lo hanno spinto a rischiare il tutto per tutto “E papà ha capito che ormai era tardi. Volevo guadagnare tanto e subito. Mia sorella è stata molto malata, da piccola. Abbiamo sofferto, in famiglia. I soldi mi fanno sentire più tranquillo”.

Single, amante della belle donne e della vita, Filippo non disdegna l’amore ma sta bene attento a quelle che ora sono le sue possibilità: “Fidanzate non ne ho, non ho tempo, almeno sono onesto, non come un mio amico che ne cambia una per ogni torneo”.

Eppure la giovane star non cela una maturità atipica per la sua età e con fare da uomo vissuto ha spiegato anche il perché delle sue scelte di vita: “Le ragazze, quando sanno chi sei, arrivano da sole. Vanno in fissa con noi giocatori di poker perché sanno che non potremo mai dargli il 100 per 100 delle attenzioni e proprio per questo si innamorano”.

Filippo Candio è il pokerista che può regalarci un sogno!!