Rosario Fiorello è senza dubbio il personaggio dell'anno, il volto più amato dal pubblico italiano, ma anche dagli artisti che fanno a gara ad averlo nei loro programmi. Ed ecco che, infatti, in questo momento di stallo in cui l'intrattenimento sta cercando di reinventarsi, oltre alle sue dirette sui vari social, il mattatore siciliano è stato ospite di Muschio Selvaggio, il podcast radiofonico di Fedez e Luis Sal. Qui ha raccontato i suoi esordi da animatore e come sia approdato al mondo della radio e poi della tv, tutto grazie a Bernardo Cherubini, fratello di Jovanotti.

Bernardo Cherubini e Fiorello animatori nei villaggi

La storia di come Rosario Fiorello sia diventato "Fiorello" non sarà mai abbastanza piena di dettagli per non ascoltarla con una curiosità sempre nuova. Infatti lo showman, interrogato dall'ormai inseparabile coppia formata da Luis Sal e Fedez ha raccontato dei suoi inizi, quando lavorava in un villaggio turistico come animatore e al suo fianco c'era Bernando Cherubini. Fratello di quel Lorenzo Cherubini che conosciamo come Jovanotti. In un gioco di conoscenze a catena, Fiorello è diventato subito amico del deejay che da poco era entrato nella scuderia di Claudio Cecchetto. Da qui una ripida scalata verso il successo, come racconta lui stesso in collegamento con gli speaker di Muschio Selvaggio:

La svolta arrivò quando Bernardo Cheruini mi disse che suo fratello era entrato nel giro di Cecchetto grazie a una canzone, Gimmy Five. Lui aveva 21 anni ed era già l'idolo di tutti. Tra una stagione e l'altra al villaggio, io e Bernardo andammo a Milano a trovare suo fratello. Lorenzo aveva creato un piccolo quartier generale in via della Moscova. E' lì che conobbi Cecchetto (…) Tempo dopo Jovanotti cominciò a fare un programma intitolato ‘1, 2, 3 Jovanotti', dove faceva delle telefonate ai fan. Una volta mancava una telefonata e Bernardo fece il mio nome a Cecchetto. ‘Lui è un mio amico che fa le voci, perché non le fai fare a lui?'. Così io feci l'imitazione di Marco da Bergamo e Claudio mi notò. ‘Tu cosa fai?', mi disse. E io: ‘Tra 20 giorni rinizio la stagione al villaggio'. Lui: ‘No, rimani qui, ti faccio fare la radio'. Era Radio Deejay. Così cominciai a fare la radio con Amadeus e poi Baldini, dopodiché arrivò il Karaoke e la svolta definitiva.

Bernando Cherubini concorrente all'Eredità

Se non vi è del tutto nuovo il nome di Bernardo Cherubini, il motivo è molto semplice, il fratello maggiore del cantante originario di Cortona, è stato ultimamente concorrente all'Eredità, nella puntata del 12 marzo. Sebbene i due siano molto legati, Jovanotti si è trovato a parlare più spesso dell'altro fratello, Umberto, morto in un tragico incidente nel 2007, all'età di soli 45 anni.