Flavia Pennetta e Fabio Fognini aspettano il loro secondo figlio. Ad annunciarlo è stato il tennista che, mostrando per la prima volta il pancione della moglie su Instagram, ha scritto: “In quattro sarà ancora più bello”. La foto è stata scattata in vacanza e mostra la coppia d’oro del tennis giocare in piscina con Federico, il primogenito nato nel 2017. Ancora non si conosce il sesso del piccolo in arrivo.

In quattro sarà ancora più bello ❤️#FFFF

A post shared by Fabio Fognini (@fabiofogna) on

Il matrimonio tra Fognini e Pennetta nel 2016

Fognini e Pennetta si erano sposati a giugno del 2016 a Ostuni, in Puglia. All’epoca erano legati da due anni e mezzo. Non era stato un amore travolgente il loro, ma un rapporto solido, maturato nel tempo. “Da un rapporto di amicizia e divertimento, andato avanti per anni quando entrambi eravamo fidanzati, ci siamo trovati un giorno che i discorsi erano gli stessi, ma le sensazioni e gli sguardi diversi” aveva raccontato la tennista a Vanity Fair “E una sera sul divano di casa è scattato il bacio. Un bacio strano: sembrava che ci conoscessimo da sempre, che ci fossimo baciati tutta la vita”.

La nascita di Federico Fognini

Federico, primogenito della coppia, è nato a maggio del 2017. Il nome, rigorosamente con la F come tradizione familiare vuole, era stato scelto in omaggio a Federico Luzzi, sfortunato tennista stroncato da una leucemia fulminante nel 2008. Con lui la Pennetta si era allenata per 6 anni. Già poco dopo la nascita del piccolo, Flavia aveva dato voce al desiderio di allargare la famiglia:

La sua cameretta è bianca, con qualche leggerissimo tocco di azzurro. Non si sa mai che più avanti arrivi qualcuno che invece preferisca il rosa… A noi piacerebbe molto che non restasse figlio unico, però adesso concentriamoci sul primogenito e vediamo come va. Magari ci fa passare la voglia di farne un altro. Visto che tra viaggi, camminate e palestra non l'ho mai lasciato in pace, magari si vendicherà dal primo minuto. Ma io non mi fermo: un paio di mesi a Barcellona e poi a luglio saremo già a Milano, io e il piccolo, a commentare Wimbledon.