Francesca Fioretti era a Firenze quando ha avuto la straziante notizia. Un dolore assurdo per la scomparsa così dolorosa di Davide Astori. Il capitano della Fiorentina avrebbe dovuto rinnovare il contratto in serata, passando in sede subito dopo il match con l'Udinese e loro erano così felici nella città di Dante che avrebbero voluto restare lì a vita. Francesca Fioretti, leggiamo sul CorSera, non ha voluto sentire ragioni quando le hanno consigliato di non muoversi da lì, di restare accanto alla piccola Vittoria. E invece no, Francesca è partita arrivando a Udine nel tardo pomeriggio, guardandolo ancora per un'ultima volta. E poi rientrare a Firenze.

La famiglia è rimasta a Udine, Francesca è tornata a Firenze

Ad Udine è rimasta la famiglia di Davide Astori, nello stesso albergo dove, nella stanza 118, è stato trovato senza vita. Saranno giornate difficili e lunghe per gli Astori. Martedì è disposta l'autopsia sul corpo del difensore 31enne, mercoledì ci sarà la camera ardente a Coverciano. Voci anticipano la presenza di rappresentanti da tutte le squadre di Serie A, molti calciatori di Serie B. Sarà una giornata epocale per la categoria, spesso avvelenata da congetture, esasperata nei toni dai colori diversi e che forse, sotto il buon nome del capitano della Fiorentina, troverà il tempo di fermarsi, guardarsi in faccia e riconoscersi sotto una unica, grande bandiera.

I funerali si terranno giovedì a Firenze

Dopo la camera ardente a Coverciano, i funerali si terranno il giorno dopo, giovedì alle ore 10 presso la Basilica Santa Croce di Firenze. La Fiorentina, che nelle parole di Andrea Della Valle conferma la notizia del rinnovo contrattuale che sarebbe avvenuto in serata, starebbe pensando di dedicare una parte dello stadio, se non addirittura il nuovo centro sportivo, in suo nome e onore.