12 Ottobre 2015
16:41

Francesco Sole: “Cerco una donna che non sia su Facebook, basta con la dipendenza dal web”

A sorpresa, il conduttore di “Tu sì que vales” lanciato come star di YouTube si dice stanco della tecnologia e della dipendenza dal web, tanto che sarebbe in cerca di una donna “anti-social”.
A cura di Valeria Morini

Da youtuber di successo a co-presentatore di "Tu sì que vales" su Canale 5, Francesco Sole sta vivendo un periodo d'oro professionalmente parlando, sebbene non siano mancate alcune critiche (piuttosto pesanti) rivolte proprio alla sua conduzione al fianco di Belen Rodriguez. Intervistato da "Top", il 23enne ha parlato di sé e della sua vita al di fuori dallo schermo televisivo, svelando di essere single e di non aver ancora trovato la donna giusta. A sorpresa, la star del web sarebbe alla ricerca di una ragazza non troppo tecnologica, il più possibile "allergica" agli smartphone e all'universo social:

In effetti devo ammettere che sono ancora single. Non ho ancora le idee chiare su come sia la mia donna ideale. Però mi piacerebbe poter incontrare sulla mia strada per esempio una donna che odia i cellulari e i social network. Anzi, se non fosse iscritta a nessun social network sarebbe davvero il massimo. Ma temo di aver appena tracciato l’identikit di una ragazza del secolo scorso.

Parlando di donne, è immancabile la menzione alla compagna d'avventure Belen:

Non ho mai avuto una compagna di banco così bella come Belén, con tutto il rispetto per i miei ex compagni di scuola Belén, oltre a essere bellissima, è anche molto dolce. Mi supporta in tutte le occasioni, mi sta vicino. Cerco sempre conferma nel suo sguardo per quello che faccio. Ed è molto più bella dal vivo. Quando faccio delle foto con lei, mi sembra di essere poco fotogenico. Poi, però, mi rendo conto di essere al fianco di una donna bellissima e me ne faccio una ragione.

Sempre sulla questione tecnologia, Sole racconta di aver deciso, in controtendenza con il trend attuale, di allontanarsi per un lungo periodo dal web, tra un'edizione e l'altra di "Tu sì que vales". Nonostante debba tutta la sua fortuna e il suo successo proprio al mondo della rete, quella di Francesco è una vera e propria autorivolta contro l'abuso di tecnologia e il rischio di diventare dipendenti da essa: in un periodo in cui tutti sentono il bisogno di essere presenti su Internet sempre e comunque, e l'immenso e variegato universo social pare inghiottire qualsiasi cosa, il giovane conduttore risponde così:

L’ultimo anno è stato intenso ed è passato molto in fretta. Una volta terminata la scorsa edizione di Tu si que vales ho voluto diminuire la mia presenza sul web. Fino ad allora avevo sempre pubblicato tantissimo materiale in rete ma questo da una parte mi aveva dato tanto mentre dall’altra mi aveva tolto molto. Mi capitava spesso di essere troppo dipendente da Internet, facendomi condizionare poi su tutto il resto, era difficile avere una visione chiara della realtà. Ho ripreso da qualche giorno a pubblicare miei video in rete ma sono felice di avere l’opportunità di concentrarmi su altri media come la televisione oppure i libri. Oggi cerco di rispettare delle regole per poter limitare il mio rapporto con la tecnologia. Quando pranzo stacco sempre il cellulare, quando vado cena con gli amici tutti insieme eseguiamo un rito molto semplice: mettiamo i nostri cellulari uno sopra l’altro e al vertice mettiamo un bigliettino sul quale c’è scritto che il primo che decide di fare una telefonata o di rispondere a un messaggio paga a tutti la cena.

Ovviamente, niente paura: Francesco Sole è al momento attivissimo sui social, come dimostrano i suoi numerosi scatti e selfie su Intagram.

Perché Luca Onestini ha allontanato Nikita Pelizon al GF VIP:
Perché Luca Onestini ha allontanato Nikita Pelizon al GF VIP: "Cerco la donna della mia vita"
Francesco Arca:
Francesco Arca: "Mia figlia si chiamerà Maria Sole per la mia fede e la solarità di Irene"
Belén pubblica una foto con Francesco Sole e piovono le critiche:
Belén pubblica una foto con Francesco Sole e piovono le critiche: "Inutile e raccomandato"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni