Ha riservato alla copertina di "Chi" il lusso di poter mostrare uno dei fisici più scolpiti, definiti, modellati e levigati che si siano visti in giro di recente: Francesco Testi. L'attore, che aveva confessato di essere stato in depressione, conferma la sua fama di bello e impossibile posando sulla copertina in compagnia, tuttavia, della sua compagna Giulia Rebel. Adamo ed Eva, questo presumibilmente il presupposto di ispirazione per la realizzazione degli scatti a dir poco osé, hanno prestato il volto all'obiettivo e l'attore si è raccontato in un'intervista al settimanale di proprietà della famiglia Berlusconi dichiarando la passione reciproca che li lega e, soprattutto, ammettendo una passione insana:

Mi piaccio e mi piace molto il sesso. Tra noi l'intesa è totale. Il posto più strano in cui lo abbiamo fatto è stato un autolavaggio automatico, nascosti in macchina". Gli scatti sono stati roventi: "Qualche bacetto tra me e Giulia ha rischiato di rendere la situazione infotografabile

Poi l'attenzione, aldilà della bellezza chiara ed evidente della sua compagna, si è spostata su un aspetto che ha interessato non poco il settimanale e che appunto suscita lo stesso sentimento di stupore da parte di chi guarda, ovvero quella forma fisica che definire impeccabile è a dir poco eufemistico. Lui ha risposto rievocando il suo passato da sportivo e così ostentando una preoccupazione costante per la propria condizione fisica: "Da sportivo, anche se non sono più agonista, curo sempre molto l'alimentazione e la forma fisica: se devo mettermi a torso nudo o in costume la preparazione è puntigliosa. Il risultato è che mi piaccio. Per le foto, petto e addome mi depilo. Depilo anche le parti intime, ma solo per me. E poi qui, in versione Adamo andava meglio lasciare tutto più naturale lì". Il suo volto è divenuto celebre proprio per una serie di partecipazioni, sempre più considerevoli, alle fiction di Canale 5, prima con "Il peccato e la vergogna", poi anche con "Furore".