Nella notte dell'8 novembre 2019 è venuto a mancare uno dei grandi nomi della canzone italiana: Fred Bongusto. All'età di 84 anni il cantante si è spento in un ospedale di Roma, dopo una lunga malattia, come riporta l'annuncio divulgato dall'ufficio stampa dell'artista. La lunga carriera del cantante è stata segnata da numerosi successi e collaborazioni di rilievo, ma è sempre stato piuttosto restio a divulgare aneddoti riguardanti la sua vita privata.

Il cantante dell'amore

Fred Bongusto, all'anagrafe registrato come Alfredo Antonio Carlo Buongusto, debuttò nel 1960 con la canzone Bella Bellissima, che non ebbe il successo sperato, raggiunto invece con il brano Doce Doce, che sulla falsa riga di Frank Sinatra porta nella musica dell'epoca quel tono intimistico e confidenziale, utilizzando più volte nel suo repertorio la lingua napoletana.

Il matrimonio con Gabriella Palazzoli

Fred Bongusto fu per antonomasia il cantante dell'amore, negli Anni Sessanta, e le sue canzoni hanno fatto innamorare tante coppie nate in quegli anni e così accadde anche a lui e alla sua Gabriella Palazzoli. Nel 1967 l'artista sposò la Palazzoli conosciuta come Gaby, nota e apprezzata soubrette tra gli Anni Cinquanta e Sessanta che recitò anche in teatro con attori del calibro di Macario e al cinema affiancò anche Alberto Sordi. Nel 1960 Gabriella Palazzoli sposò John Drew Barrymore, il matrimonio fu molto breve, ma dalla loro unione nacque Blyth, la bambina crebbe però fin dai primi anni con Fred Bongusto. Infatti i due non hanno avuto altri figli. I due hanno vissuto insieme, serenamente, fino alla scomparsa della donna avvenuta nel 2016. Il cantante, nonostante avesse una carriera piuttosto piena, ricca di impegni e collaborazioni come quella con l'amico storico Peppino di Capri, con cui creò sin dagli Anni Settanta un sodalizio artistico, visse la maggior parte della sua vita a Sant'Angelo d'Ischia, inseparabile dalla suo entrobordo il Riva.

Vittima di una rapina

Eppure non sono mancanti gli episodi spiacevoli che hanno turbato la sua vita familiare. Nel 1979 Bongusto fu vittima di uno spiacevole fatto di cronaca: in sua assenza, due terroristi armati, i cui nomi furono scoperti solo in seguito ovvero Cristiano Fioravanti Alessandro Alibrandi, si introdussero nella sua abitazione spacciandosi per fattorini e, dopo avere legato, imbavagliato e malmenato la moglie Gabriella Palazzoli e la loro governante, portano via dalla casa denaro, gioielli e il disco d'oro di Bongusto, per un valore di diverse centinaia di milioni.