Sandra Mondaini ai funerali

Oggi nella chiesa di Dio Padre di Segrate a Milano si sono svolti i funerali di Raimondo Vianello, le esequie sono iniziate con circa venti minuti di ritardo, un bagno di folla ha salutato l’arrivo di Sandra Mondaini, urlando: “Forza Sandra, coraggio”.

La moglie del popolare attore televisivo ha salutato debolmente i presenti e poi è entrata in chiesa su una sedia a rotelle, dove ha subito chiesto di essere accompagnata vicino alla bara di suo marito.

Dopo aver toccato il feretro Sandra non ha retto all’emozione ed è scoppiata in lacrime nonostante il conforto degli amici e dei colleghi. Al funerale era presente anche il premier Silvio Berlusconi che è rimasto per tutta la durata delle esequie vicino alla donna, tentando di confortala nonostante il profondo dolore.

Silvio Berlusconi al funerale

In chiesa c’erano altri volti noti del mondo dello spettacolo come: Alba Parietti, Lele Mora, Pippo Baudo, Gerry Scotti, e Giancarlo Magalli, che si è detto molto preoccupato per la salute di Sandra Mondaini: “Mi ha detto: sono rimasta sola. E per la prima volta l'ho sentita piangere. Non ha pianto quando si è ammalata, non ha pianto quando è stata costretta sulla sedia a rotelle, neanche quando ha smesso di lavorare. E vero che c'è tanta gente che le vuole bene. Ma come fai a dirle che non è vero che ora è rimasta sola?”.

Sandra Mondaini ha infatti trascorso la sua intera esistenza al fianco di Raimondo Vianello, morto nello stesso giorno di Totò. Superare questo momento sarà molto difficile e solo attraverso l’affetto dei cari e la vicinanza degli amici Sandra Mondaini potrà tornare a vivere con la speranza e l’amore che Raimondo ha nutrito per lei nel corso della sua esistenza.

Alessia Mancini