Notte brava in quel di Gallipoli per due noti rapper che, però, hanno dovuto pagare per quanto è accaduto tra il 6 e il 7 agosto quando visibilmente alterati dopo una serata in discoteca hanno disturbato la quiete della struttura ricettiva pugliese. Si tratta di due giovanissimi cantanti rap, Mambolosco e Nardi, che hanno un certo seguito tra i giovani, anche su Instagram dove possono vantare migliaia di follower, che la scorsa notte sono stati denunciati per il disturbo della quiete pubblica e il questore di Lecce ha predisposto il Daspo, ovvero il divieto di tornare in quella località, per tre anni. Ma non hanno esitato a commentare l'accaduto, definendolo semplicemente "una triste storia".

I rapper denunciati per il disturbo della quiete pubblica

I due rapper si trovavano nel Salento durante il tour musicale in alcuni dei locali più noti della riviera salentina. Mambolosco e Nardi una volta finito l'evento, come riportano anche La Repubblica e varie testate locali, sono rientrati in albergo, situato a Gallipoli, per trascorrere la notte. Una volta arrivati nella struttura, però, tutta hanno fatto tranne che recarsi nelle loro camere e hanno iniziato a muoversi per l'hotel creando un forte trambusto e infastidendo gli ospiti. Il tutto è accaduto in piena notte, intorno alle 4.30, ma non si è trattato di un semplice rientro in stanza piuttosto rumoroso, bensì di qualcosa di decisamente più grave. I due hanno iniziato a disturbare gli ospiti che dormivano: gridavano, cantavano ad alta voce e bussavano a tutte le porte che incontravano durante il percorso. Eppure, le loro bravate non sono finite qui. Hanno spostato alcuni oggetti posizionati nella struttura e una volta arrivati nella loro stanza hanno lanciato dal balcone della loro stanza, posta al primo piano, due sedie ed un tavolino in ferro.

Il commento di Mambolosco

Disturbati dalle malefatte dei due rapper, gli altri ospiti dell’albergo hanno costretto il titolare a chiamare la polizia. Una volta arrivati sul posto gli agenti hanno identificato gli autori del reato, dopodiché hanno fatto una perquisizione delle camere trovandovi anche 4 grammi di marijuana. Intanto Mambolosco, quello più in vista dei due giovanissimi cantanti, ha commentato quanto è accaduto sul suo profilo Instagram, sottovalutando quanto successo la scorsa notte e senza accennare minimamente a delle scuse, ma dichiarando: "Siete stati caldissimi a Gallipoli, ieri anche a Porto Cesareo, io amo la Puglia, anche io sono pugliese. Triste storia oggi, mi hanno pullappato i cops mi hanno fatto un articolo di cui non ce ne frega niente, e poi hanno dato a me a Nardi un foglio di via per tre anni. Ma tanto noi torneremo e faremo ricorso".