121 CONDIVISIONI
5 Novembre 2021
13:57

George Clooney lancia un appello alla stampa: “Basta pubblicare foto dei nostri figli”

Dopo aver visto delle foto della figlia di Billie Lourd sul Daily Mail, George Clooney ha lanciato un appello al tabloid britannico e agli altri media chiedendo di “smettere di pubblicare le foto dei nostri figli”. Con questo gesto, l’attore ha voluto proteggere i gemelli Alexander e Elle, avuti con la moglie Kamal, dagli scatti molto spesso invadenti.
A cura di Elisabetta Murina
121 CONDIVISIONI

George Clooney è uno degli attori più amati, conosciuti e fotografati di Hollywood. È stato paparazzato in ogni occasione, molto spesso da fotografi che per uno scatto hanno violato spudoratamente la sua privacy. E non vuole che anche i suoi figli, i gemelli Ella e Alexander, facciano così piccoli la stessa fine. Per questo motivo, l'attore ha scritto una lettera aperta al Daily Mail e ai media chiedendo loro di "smettere di pubblicare i volti dei nostri figli". 

L'appello di George Clooney al Daily Mail

Dopo aver visto delle foto del figlio di un anno di Billie Lourd pubblicate sul Daily Mail (e poi rimosse), George Clooney ha lanciato un appello al tabloid britannico e a tutti i media, facendosi in un certo senso portavoce anche di altri personaggi noti dello spettacolo: "Chiediamo di smettere di pubblicare i volti dei nostri figli". L'attore, che pur riconosce di essere un volto conosciuto e per questo accetta gli scatti invadenti "come parte del prezzo da pagare per fare il mio lavoro", chiarisce che i suoi figli "non hanno preso questo impegno". Il sito americano Hollywood Reporter riporta la versione integrale della lettera di Clooney:

Una lettera aperta al Daily Mail e ad altri media. Avendo appena visto le foto del bambino di 1 anno di Billie Lourd nel tuo articolo, e il fatto che tu abbia successivamente rimosso quelle foto, ti chiediamo di astenerti dal mettere le facce dei nostri bambini nei tuoi articoli. Sono un personaggio pubblico e accetto le foto spesso invadenti come parte del prezzo da pagare per fare il mio lavoro. I nostri figli non hanno preso questo impegno. La natura del lavoro di mia moglie la vede affrontare e processare gruppi terroristici e prendiamo tutte le precauzioni possibili per mantenere la nostra famiglia al sicuro. Non possiamo proteggere i nostri figli se una pubblicazione mette i loro volti in copertina. Non abbiamo mai venduto una foto dei nostri ragazzi, non siamo sui social e non pubblichiamo mai foto perché farlo metterebbe a rischio la loro vita. Non un pericolo paranoico, ma problemi del mondo reale, con conseguenze del mondo reale.

George Clooney vuole proteggere i suoi figli

George Clooney vuole proteggere i suoi figli e questo l'avrebbe spinto a lanciare un appello al Daily Mail e agli altri media. L'attore di Hollywood non ha mai pubblicato sui social foto dei gemelli Alexander e Elle, avuti con la moglie Amal, perché "farlo metterebbe a rischio la loro vita". In più, la stessa Amal è un avvocato per i diritti umani e internazionali e il suo lavoro comporta "affrontare e processare gruppi terroristici".

121 CONDIVISIONI
George Clooney: "Pensavo che quello sarebbe stato l'ultimo minuto della mia vita"
George Clooney: "Pensavo che quello sarebbe stato l'ultimo minuto della mia vita"
"Ho rifiutato 35 milioni di dollari per un giorno di lavoro", l'etica di George Clooney
"Ho rifiutato 35 milioni di dollari per un giorno di lavoro", l'etica di George Clooney
The Tender Bar su Prime Video, com'è rassicurante il cinema di George Clooney
The Tender Bar su Prime Video, com'è rassicurante il cinema di George Clooney
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni