80 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Gigi D’Alessio: “Ho detto ad Anna di guardare Sanremo, del gossip ho le scatole piene”

Gigi D’Alessio si prepara ad un Festival di Sanremo in cui cerca un definitivo rilancio dopo le notizie che lo hanno coinvolto in questi ultimi mesi, tra gossip sentimentale e finanziario. Canta per sua madre, scomparsa anni fa.
A cura di Andrea Parrella
80 CONDIVISIONI
Immagine

Gigi D'Alessio è pronto per il Festival di Sanremo 2017 con la sua La prima stella, la canzone che porta all'Ariston dedicata a sua madre. il cantante napoletano non è tra i favoriti della kermesse, stando almeno alle quote dei bookmakers, ma l'argomento centrale del pezzo potrebbe certamente fargli fare un balzo in avanti se la canzone dovesse avere una sua orecchiabilità e convincere il pubblico. Il cantante, è noto, viene da un periodo in cui il gossip lo ha particolarmente condizionato, in tutti i sensi. Da quello sentimentale degli scorsi anni si è passati ad una tipologia molto diversa, inedita, relativa ai presunti problemi finanziari di D'Alessio, emersi da un'intervista il cui contenuto, probabilmente travisato, ha costretto il cantante a chiarire quanto detto. Ma è proprio dal gossip che D'Alessio vuole tenersi lontano, così come ha confermato in un'intervista ad Oggi, raccontando la vigilia della kermesse, tutte le emozioni e precisando quello che sarà il ruolo di Anna Tatangelo in questa avventura:

Le ho detto: “Amore mio, sai che c’è? Per una volta il Festival guardalo da casa, fai il tifo per me dal divano”. Sono un cantante, e vado a Sanremo per proporre la mia musica. Del gossip ne ho le scatole piene

D'Alessio a Made in Sud: "Ne stiamo parlando"

Parlando della canzone che porterà all'Ariston, D'Alessio ha raccontato la storia di sua madre e il rapporto che lo legava a lei: "È morta trentadue anni fa, il giorno di Natale, per un brutto male. Non mi ha visto cantare, non ha visto i figli miei. Di lei ricordo gli abbracci. L’abbraccio della mamma è diverso, ti mancherà anche a 90 anni". Infine non ha più potuto negare la sua partecipazione prossima a Made in Sud: "Ne stiamo parlando. Sarò una sorta di Caronte che traghetta il programma da una dimensione regionale a quella nazionale, per fare in modo che sia amato in tutta Italia".

80 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views