Giovanni Longobardi ha rilasciato un'intervista al magazine ufficiale di Uomini e Donne a poche settimane dalla fine del trono over. Il suo percorso all'interno del programma di Maria De Filippi non è andato proprio a buon fine, visto che la frequentazione assidua con Veronica Ursida ha fatto prima acqua da tutte le parti e poi è naufragata del tutto.

Da Uomini e Donne sono uscito da solo, ma non per questo reputo la mia esperienza negativa, tutt'altro. Il percorso che ho intrapreso mi ha lasciato molte sensazioni positive: sono riuscito ad aprirmi tantissimo, ho raccontato e mostrato sfaccettature di me che non avrei mai pensato di poter palesare davanti a milioni di persone. In quello studio mi sono sentito a casa, a mio agio. Lì c'è un'atmosfera molto intima, anche grazie alla conduttrice, a parlare di me è stata una cosa che reputo importante per la mia persona.

Ma Giovanni e Veronica si sono rivisti. Sì, nonostante le reticenze del cavaliere e le mille ritrosie della dama, convinta di volergli dimostrare tutto il suo attaccamento ma spaventata dal carattere piuttosto rigido di Giovanni, i due, stando alle parole di quest'ultimo, si sono visti senza telecamere e pare che l'incontro non sia nemmeno andato male. Anzi.

Veronica e io ci siamo visti più volte dopo che abbiamo lasciato lo studio. Di recente lei è venuta da me perché dovevamo chiarire delle cose. Io in realtà non volevo vederla, ma lei ha deciso di prendere la macchina per venirmi a trovare e mi ha fatto una sorpresa. Devo dire che durante i giorni trascorsi insieme siamo stati abbastanza bene, anche se all'inizio abbiamo discusso. Io però ho un carattere molto particolare: ho grosse difficoltà ad aprire il mio cuore e quando lo faccio, se vedo che dall'altra parte questa cosa non viene sfruttata in un certo modo, mi richiudo. Io le ho dato e le sto dando un'opportunità affinché possa mostrarsi per quella che è. Ci sono state tante situazioni che hanno rallentato la nostra conoscenza. La scorsa settimana però qualcosa è cambiato, abbiamo fatto dei passi avanti.