La nuova vita del principe Harry e Meghan Markle in America non è tutta rose e fiori. Se la coppia ha salutato definitivamente la rigida etichetta di Buckingham Palace e gli infiniti eventi ufficiali, la curiosità dei media li ha seguiti anche oltreoceano. Pare in modo troppo invasivo: Harry e Meghan hanno infatti denunciato alcuni paparazzi per bloccare la vendita e la pubblicazione di alcune foto che ritrarrebbero il loro figlio Archie Mountbatten-Windsor, che ha compiuto un anno lo scorso 6 maggio. Secondo quanto sostengono, gli scatti sarebbe stati immortalati nella loro casa di Los Angeles, con una grave violazione delle norme sulla privacy.

Le foto scattate all'interno della casa di Beverly Hills?

Il piccolo Archie non appare in una foto ufficiale dal giorno del suo compleanno, è stato mostrato solo pochissime volte nel corso del suo primo anno di vita e non è mai apparso pubblicamente dal discusso trasferimento negli Stati Uniti. La denuncia riporta che "è stata violata più volte la privacy di un bambino di 14 mesi" e i paparazzi si sarebbero appostati su una collina per spiare negli spazi privati della casa che hanno in affitto a Beverly Hills, utilizzando persino dei droni.  La denuncia è presentata contro ignoti e Harry e Meghan mirano a "scoprire l'identità di coloro che hanno scattato le fotografie e di coloro che cercano di trarre profitto vendendole. Cercano anche di mettere in evidenza tutti i potenziali acquirenti delle foto che sono state scattate illegalmente".  Si parla per l'appunto di droni ma anche di elicotteri che sorvolerebbero regolarmente la proprietà. Pare addirittura che siano stati fatti dei buchi nel recinto di sicurezza costruito al loro arrivo.

Alcuni paparazzi e organi di stampa hanno fatto volare droni a soli 6 metri sopra la casa, spesso tre volte al giorno, per ottenere fotografie della coppia e del loro figlio nella loro residenza privata (alcune delle quali hanno stato venduto e pubblicato). Altri sono volati in elicottero sopra il cortile della residenza, già alle 5:30 del mattino e fino alle 7:00 del mattino, svegliando i vicini e il figlio, giorno dopo giorno. E altri ancora hanno persino tagliato i buchi nella barriera di sicurezza per scrutare attraverso di essa.

Harry turbato dai paparazzi nel ricordo di Lady Diana

I Sussex hanno assunto un team di agenti per la loro sicurezza, che fanno parte del contratto di affitto della casa di proprietà del produttore Tyler Perry, ma questo non basterebbe a contrastare l'invadenza dei fotografi e dei giornali scandalistici. Si dice che il principe Harry sia particolarmente turbato, dal momento che neppure il trasferimento negli Usa avrebbe ridotto la costante attenzione dei media sulle loro vite. Harry ha comprensibilmente un pessimo rapporto con i paparazzi, che incolperebbe della morte della madre Diana, deceduta in un incidente stradale nel 1997 a Parigi durante una corsa a tutta velocità per sfuggire ai fotografi.