Howard Donald è un volto degli anni '90. Uno di quelli che conosciamo di default, tutti noi che quegli anni li abbiamo vissuti con una certa capacità di intendere e volere. E' stato il quinto, poi il quarto, ora il terzo dei Take That. Insomma quello che, nella band che ha dato inizio alla moda delle cosiddette boyband, ha sempre fatto presenza, ma non ha mai dato l'impressione di essere il perno di quel progetto. Prima c'erano Robbie Williams, la mina vagante poi scoppiata da solista, poi il bello Mark Owen, poi la voce autentica, quella di Gary. Howard, per quanto esteticamente fosse probabilmente il più attraente, non ha mai avuto una gran forza mediatica. Ciononostante è sempre stato al centro delle voci di gossip, altalenanti, fino ad arrivare all'annuncio delle ultime ore, ovvero che la voce dei Take That sia convolato a nozze pochi giorni fa.

Precisamente il 2 gennaio, quando Howard, probabilmente davanti ai suoi amici più fedeli, quelli di sempre, ha preso in sposa l'illustratrice Katie Halil. Non potevano mancare alla cerimonia i tre che lo hanno maggiormente accompagnato nel suo percorso artistico, ovvero i compagni di avventura più fedeli e costanti Gary Barlow, Mark Owen e Jason Orange (che recentemente ha abbandonato definitivamente la boy band, lasciando agli altri tre l'onere e onore di andare avanti. Mancava Robbie Williams, il quale dopo la reunion di due anni fa con la sua band storica, si è nuovamente distaccato dai suoi colleghi di un tempo per tornare ad essere il solista esplosivo degli anni migliori, anche corroborato dalla sua nuova vita privata serena e prolifica, con l'arrivo della seconda figlia negli ultimi mesi che il cantante ha documentato interamente sui suoi profili social. Intanto i Take That non si arrendono e, nonostante non abbiano di certo la stessa forza propulsiva di quando le ragazzine si strappavano i capelli per loro, sono usciti di recente con il nuovo singolo "These days" che ha anticipato l'uscita dell'album III.