18 Novembre 2016
18:47

I legali della Marini: “D’Alessio non ha restituito il prestito, si sottrae ai suoi obblighi”

Dopo le dichiarazioni rilasciate da Gigi D’Alessio a “Domenica In”, Valeria Marini risponde al cantante attraverso i suoi legali: “La signora non accetta lezioni di moralità, lo ha aiutato quando era in difficoltà”.
A cura di Stefania Rocco

Si sta concludendo nella maniera peggiore il rapporto tra Valeria Marini e Gigi D’Alessio. Dopo la decisione della showgirl di rivolgersi alla giustizia affinché il cantante le restituisse un prestito da 200 mila euro, la vicenda ha assunto proporzioni enormi.

Le ultime dichiarazioni in merito sono state quelle rilasciate da D’Alessio, all’epoca in cui Valeria era ancora reclusa nella Casa del “Grande Fratello Vip”. Ospite a “Domenica In”, l’artista raccontò la sua versione dei fatti. “Contro di me violenza carnale” disse il cantante, senza che la Marini potesse controbattere perché all’oscuro dell’accaduto. Adesso che il GF Vip è terminato, la Marini ha dato mandato ai suoi legali di replicare a quelle dichiarazioni.

Il testo integrale della lettera

Abbandonati i toni rammaricati di qualche tempo fa, la Marini passa al contrattacco. Il testo integrale della lettera redatta dai suoi avvocati recita:

Valeria Marini non ha mai prestato somme di denaro per obbligo o per conto del Sig. Giovanni Cottone. In data 13 febbraio 2013, non ancora sposata con il Sig. Giovanni Cottone, la Sig.ra Valeria Marini effettuava un bonifico in favore del Sig. Gigi D’Alessio, il quale rilasciava a sua volta a titolo di garanzia un assegno bancario datato 27 marzo 2013 per la restituzione del prestito personale infruttifero concesso. All’avvicinarsi della scadenza, il Sig. D’Alessio chiedeva di restituire la somma ratealmente rilasciando alla Sig.ra Marini quattro assegni bancari di Euro 50.000,00 ciascuno, con prima scadenza a partire dal 15 giugno 2013. Tali assegni non venivano mai incassati in considerazione delle difficoltà rappresentate dal Sig. D’Alessio a far fronte alla relativa copertura. Nel mese di novembre 2013, il Sig. D’Alessio sottoscriveva un riconoscimento di debito in favore della Sig.ra Marini per il prestito grazioso ricevuto, con nuovo impegno a restituire la somma entro e non oltre il 31 dicembre 2013. Successivamente, a distanza di ulteriori 9 mesi circa, dopo l’assoluta ed improvvisa impossibilità di poter interloquire, anche solo telefonicamente, con il Sig. D’Alessio, la Sig.ra Marini decideva di rivolgersi ai sottoscritti difensori nel mese di settembre 2014, i quali intervenivano con diffida legale rimasta senza alcun riscontro. Ancora a distanza di ulteriori due anni circa, soltanto quindi nel mese di aprile 2016, la Sig.ra Valeria Marini decideva di procedere legalmente contro il Sig. D’Alessio per ottenere la restituzione di quanto dovuto. Alla luce di quanto accaduto, non è dato comprendere quale sia lo “sciacallaggio” mediatico lamentato dal Sig. D’Alessio, per il semplice fatto che forse è stato dallo stesso provocato o addirittura voluto, a seguito dell’intervista personale rilasciata al “Corriere della Sera” nel mese di agosto 2016. Non è certo da imputare alla Sig.ra Marini tale ingerenza mediatica che, al contrario, ha solo subito. Peraltro, inutile precisare che a tutt’oggi non v’e’ stata alcuna restituzione di somme, come sorprendentemente dichiarato durante l’intervista, ne’ è stato sottoscritto alcun novativo accordo transattivo che pure, in termini di durata, sarebbe stato oltremodo lungo, proprio ad ulteriore conferma di quei sentimenti di amicizia e disponibilità che la Sig.ra Marini ha comunque sempre riservato, come noto, nei confronti del cantautore. La Sig.ra Marini, non avendo potuto rispondere immediatamente in quanto impegnata all’interno della casa del “Grande Fratello Vip”, con fermezza non accetta alcuna lezione di “moralità” da chicchessia, tantomeno dal Sig. D’Alessio che invece di preoccuparsi di strappare qualche applauso in diretta, forse dovrebbe evitare di continuare a sottrarsi da anni ormai al suo obbligo giuridico e morale ovvero quello di restituire quanto dovuto alla Sig.ra Marini, rea soltanto di averlo aiutato più volte in momenti di difficoltà, come dallo stesso sempre rappresentati.

Valeria Marini: "Ho telefonato a D'Alessio, ma non ha risposto. Non volevo beghe legali"
Valeria Marini: "Ho telefonato a D'Alessio, ma non ha risposto. Non volevo beghe legali"
Marini: “Dolore enorme chiedere a D’Alessio i 200mila euro prestati, gli voglio bene”
Marini: “Dolore enorme chiedere a D’Alessio i 200mila euro prestati, gli voglio bene”
Valeria Marini conferma che D'Alessio ripagherà i debiti: "Gigi è un mio amico"
Valeria Marini conferma che D'Alessio ripagherà i debiti: "Gigi è un mio amico"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni