Nel corso di un’intervista a tratti surreale rilasciata da Thomas Markle a Good Morning Britain, uno tra i programmi più seguiti della televisione inglese, il padre della neo Duchessa di Oxford rompe il silenzio rispetto al matrimonio dell’anno celebrato il 19 maggio scorso. Com’è noto, Thomas non ha preso parte all’evento, vittima di un infarto che l’ha costretto a subire una delicata operazione chirurgica. A provocarlo lo scandalo scoppiato pochi giorni prima delle nozze, quando l’uomo è stato scoperto a vendere alcune foto alla stampa scandalistica britannica. L’uomo si dice amareggiato per l’accaduto, deluso dall’essere diventato solo un punto indistinto nel firmamento di stelle che hanno preso parte all’evento:

Sono una nota a piè di pagina del più grande momento della storia anziché il padre che ha accompagnato sua figlia all’altare. Questo mi fa star male.

Sostituito dal principe Carlo alle nozze

Thomas ricorda il momento in cui ha comunicato alla figlia e al futuro genero che non avrebbe potuto prendere parte alle nozze a causa dell’infarto: “Erano delusi ed entrambi hanno detto: prenditi cura di te stesso, siamo molto preoccupati per te”. Una delusione duplice: in quel frangente Meghan ha scoperto l’accordo milionario preso dal padre alle sue spalle per vendere un servizio fotografico che gli avrebbe permesso di intascare centinaia di migliaia di sterline, e ha dovuto al contempo far fronte alla preoccupazione generata dal suo stato di salute. L’uomo si è inoltre detto “geloso” del Principe Carlo, colui che ha avuto il privilegio di condurre Meghan all’altare:

Sono stato onorato, non riesco a pensare a un miglior sostituto del principe Carlo. Sono stato commosso fino alle lacrime, vorrei solo che fosse stata la mia mano a tenere quella di mia figlia e non la sua.

Le presunte opinioni politiche di Harry

Infine, senza nemmeno tenere conto che l’interlocutore immaginario era il membro della casata più blasonata dell’intera Inghilterra, l’uomo ha ricordato il momento in cui Harry gli chiese la mano di sua figlia. Incredibile la promessa strappata al nipote di Elisabetta II: “Sei un gentiluomo, promettimi che non alzerai mai le mani su mia figlia e io ti darò il mio consenso”. Thomas ha concluso ricordando che Harry, discutendo insieme a lui di politica interna ed estera, si sarebbe detto “aperto” alla Brexit e lo avrebbe pregato di “concedere una possibilità al Presidente americano Trump”.