Thomas, padre di Meghan Markle, torna ad attaccare la figlia e il marito Harry d’Inghilterra ai quali rimprovera il fatto di non avergli mai permesso di conoscere il piccolo Archie, il figlio nato dal loro matrimonio. Era rimasto in silenzio fino a dopo la nascita del piccolo “nella speranza che l’arrivo di un bebè addolcisse Meghan e Harry”, confessa oggi. Eppure Archie non lo avrebbe mai nemmeno incontrato velocemente. “Perché non mi fanno incontrare Archie?” si chiede adesso in un’intervista rilasciata al Mail on Sunday.

Thomas Markle non ha mai incontrato Archie

Nonno biologico del Royal Baby, Thomas lamenta il fatto di non avere mai ricevuto nemmeno una fotografia del piccolo: “Vorrei che mi mandassero almeno una foto di mio nipote, così potrei metterla in cornice accanto a quella che conservo di mia figlia. Non è quello che farebbe qualunque nonno? Eppure continuano a ignorarmi, ho mandato a Meghan una lettera attraverso il suo consulente finanziario di Los Angeles ma non so neanche se l’ha ricevuta”.

Nessun invito ufficiale per il Royal Wedding

Markle rivela inoltre, e lo fa solo oggi, che a dispetto della notizia del presunto infarto che gli avrebbe impedito di partecipare al matrimonio della figlia con Harry d’Inghilterra, non avrebbe mai davvero ricevuto l’invito ufficiale necessario per partecipare all’evento. L’intera famiglia Markle, a parte mamma Doria Ragland, sarebbe stata tagliata fuori dal matrimonio reale. L’uomo lamenta un’ipocrisia di fondo da parte dei due neo sposi la cui benevolenza nei confronti del prossimo sarebbe solo di facciata:

Si fanno passare per caritatevoli e pieni di buoni sentimenti, ma poi escludono completamente me e la nostra intera famiglia. Non ho mai neanche incontrato mio genero. Non poteva prendere un aereo e venire a chiedermi la mano di Meghan? A quanto sembra non ha problemi a prendere aerei privati.