Il principe Harry si è emancipato dalla Famiglia Reale britannica: se da una parte insieme alla moglie Meghan Markle ha trovato la "libertà" dai protocolli di corte cui tanto anelava (come ha raccontato nella controversa intervista della coppia a Oprah Winfrey), dall'altra ha dovuto rinunciare alle entrate economiche assicurate dalla sua famiglia di origine. Di certo Harry e Meghan non hanno problemi di denaro, grazie alla cospicua eredità di Lady Diana che ammonta a ben 13 milioni di dollari. Sembra però che la coppia l'abbia utilizzata in gran parte per l'acquisto dell'immensa abitazione californiana in cui vive e che l'attuale patrimonio ammonti "soltanto" a 5 milioni di dollari. Così, ecco scattare inevitabilmente il passaggio dallo status di aristocratico al mondo del lavoro, per il principe Harry, che ha trovato una nuova professione.

Che lavoro fa il principe Harry

Il figlio di Carlo e Diana ha iniziato a lavorare nella prestigiosa Silicon Valley, l'area della San Francisco Bay Area, nella California settentrionale, che racchiude il cuore pulsante della tecnologia globale e vanta una concentrazione di moltissime aziende all'avanguardia (da Facebook a Google, per intenderci). Più precisamente, Harry è entrato nel suo gruppo dirigente della startup di San Francisco BetterUp in qualità di chief impact officer (che possiamo tradurre come "responsabile dell'impatto" della società). L'azienda fornisce servizi di coaching e salute mentale ai clienti e Harry si occuperà della strategia di prodotto e degli eventi di beneficenza. "È un ruolo significativo e importante", ha detto al Wall Street Journal l'amministratore delegato Alexi Robichaux, che però si è rifiutato di rivelare lo stipendio percepito da Harry.

Le parole di Harry

In un post sul blog aziendale, lo stesso Harry ha raccontato di essere orgoglioso di questa sua nuova mansione in una società di cui lui stesso è stato cliente: "Ciò che ha attirato la mia attenzione su BetterUp è che la missione che ha l'azienda, quella di sbloccare il potenziale delle persone ovunque ci sia bisogno di innovazione, impatto e integrità. Il loro team ha portato a termine quel lavoro da anni.  (…) Personalmente, trovo che lavorare con un coach di BetterUp sia stato preziosissimo. Sono stato associato a un coach davvero eccezionale che mi ha fornito buoni consigli e una nuova prospettiva".

I lavori di Harry, dalla carriera militare al contratto con Netflix

Non si tratta della prima occupazione di Harry, che ha studiato all'Eton College e poi ha frequentato l'Accademia Militare Reale di Sandhurst. Nel suo anno sabbatico dopo il College ha lavorato in un orfanotrofio nel Lesotho. Nel 2012 è stato inviato in Afghanistan nel 662° Squadron, come copilota di elicotteri Apache; ha lasciato il servizio attivo nel giugno 2015, con il grado di maggiore e maggiore della Royal Air Force. Come tutti i membri della Corona britannica, ha collaborato con associazioni e iniziative benefiche. Inoltre, dopo il "divorzio" dai reali inglesi, lui e Meghan Markle hanno sottoscritto un contratto con Netflix per la produzione di film, serie e documentari.