4 Settembre 2017
19:55

Il tronista gay Alex Migliorini ha la vitiligine: “Mi ha reso insicuro, ora sono più forte”

Parla il tronista gay della nuova stagione di Uomini e Donne: dal rapporto fortissimo con la sua numerosa famiglia alla scoperta di essere omosessuale, fino alla non facile convivenza con la vitiligine.
A cura di Valeria Morini

Alex Migliorini è il secondo tronista gay nella storia di Uomini e Donne, che torna in onda su Canale 5 dal 18 settembre 2017. 22enne proveniente da Mozzecane (in provincia di Verona), lavora in un salone di hair beauty. Nella prima intervista diffusa dalla produzione di UeD, ha raccontato il rapporto il profondo con i suoi cari, la scoperta di essere omosessuale e la convivenza con una malattia, la vitiligine.

Alex Migliorini e la famiglia

Molto affezionato a mamma e papà ("Li ringrazierò all'infinito per avermi accettato e non avermi fatto mancare niente"), Alex Migliorini ha una famiglia decisamente numerosa: ha infatti un fratello e una sorella gemelli e una sorella maggiore. Il giovane si definisce inoltre una persona molto incline a commuoversi.

Ho un bellissimo rapporto con la mia famiglia, ci diciamo sempre tutto e ci sosteniamo a vicenda. Posso definire la mia famiglia come il mio punto di riferimento. Difficile descrivere il mio carattere, so di essere un tipo molto testardo. Amo avere organizzata la mia vita, forse fin troppo. Sono molto emotivo, piango dal niente! Amo emozionarmi perché le emozioni sono il regalo più bello che si può dare alla vita.

La scoperta di essere gay

Pur con qualche difficoltà iniziale, la sua famiglia ha accettato pienamente la sua omosessualità. Ha così descritto il momento in cui ha deciso di fare coming out:

Ho capito di essere gay all'età di 18 anni, ho sentito subito l'esigenza di dirlo alla mia famiglia per via del nostro legame molto forte. La sera prima di dirlo ai miei genitori non ho dormito tutta notte. Era una domenica mattina, mia mamma era in sala di pranzo, sono scoppiato a piangere. Le ho spiegato perché non le ho mai portato una ragazza a casa in 18 anni della mia vita e anche lei è scoppiata a piangere. A quel punto è entrato mio padre, ci chiese cosa fosse successo e io gli ho risposto: "Sono gay". È stato un periodo molto difficile, ma con il tempo hanno capito e adesso siamo moto più uniti di prima e mi sostengono in tutto e per tutto.

Alex e la convivenza con la vitiligine

Da tempo, il tronista deve fare i conti con la vitiligine, una malattia cutanea caratterizzata da macchie biancastre e depigmentate su diverse parti del corpo, nota anche perché associata a personaggi famosi come Michael Jackson o la modella Winnie Harlow.

Uno dei tratti del mio carattere è l'insicurezza dovuta a una malattia della pelle che ho da quando avevo sei anni, che si chiama vitiligine. I primi tempi facevo fatica a stringere la mano a un'altra persona per paura che vedesse queste macchie, nascondevo le mani. Col tempo ho imparato a fregarmene e a essere più forte.

Ora, lo aspetta il percorso a Uomini e Donne, in cerca del vero amore:

Vorrei trovare un uomo serio con un carattere deciso, che sia di cuore, buono. Vorrei andare a convivere con lui, condividere tutto e avere un cane. Il mio sogno più grande è quello di innamorarmi.

Luca Onestini come il nuovo tronista gay Alex Migliorini, al GF Vip mostra i segni della vitiligine
Luca Onestini come il nuovo tronista gay Alex Migliorini, al GF Vip mostra i segni della vitiligine
È Alex Migliorini il nuovo tronista gay di Uomini e Donne dopo Claudio Sona
È Alex Migliorini il nuovo tronista gay di Uomini e Donne dopo Claudio Sona
La scelta di Alex Migliorini è Alessandro D’Amico che risponde: "Ti dico sì, topino. Andiamocene"
La scelta di Alex Migliorini è Alessandro D’Amico che risponde: "Ti dico sì, topino. Andiamocene"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni