Ilona Staller ha rilasciato una lunga intervista al mensile GQ, nel corso della quale ha espresso la sua visione sulla situazione politica attuale. La chiacchierata, però, è stata anche occasione per fare una sorta di appello personale.

Cicciolina non vuole fare la fine di Laura Antonelli, che morì in povertà: "Ho cambiato il costume sessuale degli italiani: merito una rendita, e di non fare la fine di Laura Antonelli". L'ex pornostar, poi, ha detto la sua su Virginia Raggi e le vicende che di recente l'hanno vista protagonista.

Cicciolina a Virginia Raggi: "Togliti quell'aria da verginella della politica"

Sul sindaco di Roma ha detto: "È una bella donna, con la faccia da santarella. Ma mi ha deluso: se sapeva tutto (il riferimento è all’inchiesta che vede coinvolta l’assessore Paola Muraro, ndr) dovrebbe dimettersi. Se non sapeva, peggio ancora, perché in politica l’ignoranza non è ammessa. Ma non lo farà. Questi si comportano come i politici della Prima Repubblica. Cara Virginia, vai su Facebook e leggi: la gente è arrabbiata. Togliti quell’atteggiamento da verginella della politica e usa il cervello. Firmato: Cicciolina".

Ilona Staller: "Beppe Grillo mi ha copiato"

Infine, Ilona Staller si è detta convinta che Beppe Grillo abbia copiato le sue idee politiche dalle battaglie sostenute proprio da lei: "Beppe Grillo si è ispirato alle mie battaglie, anzi, diciamo pure che mi ha copiato: sul sociale, per esempio. E sulla comunicazione. I cicciolini però erano dolci, mentri i grillini sono sempre incaz*osi. Se avessi avuto un Casaleggio alle spalle, ora sarei al vertice".