Imma Battaglia ed Eva Grimaldi sono state le ospiti d'eccezione della sfilata collezione sposa di Enzo Miccio (wedding planner delle loro nozze), nell'abito di Si Sposaitalia fiera di Milano. Davanti alle telecamere di Fanpage.it hanno confessato di essere molto emozionate per il loro matrimonio imminente, che si celebrerà il 19 maggio 2019 nel Resort Antonello Colonna, immerso nelle splendide campagne romane e il pranzo per i 230 ospiti sarà cucinato dal team dello Chef Colonna:

Sarà simile a me ed Eva" ha dichiarato Imma Battaglia "Semplicità e ricercatezza, che anche lui (Antonello Colonna, ndr) ha saputo ricreare. Nel suo resort, l'essenzialità delle figure geometriche si sposa benissimo con luci e colori, e in pieno maggio renderà tutto magico. Il luogo perfetto per essere eleganti e un po' svaccare.

Eva Grimaldi ha poi spiegato quanto si senta più disinvolta, rispetto a Imma, nella condivisione pubblica di questo grande evento: "Sono tanto emozionata, ma Imma rispetto a me è più riservata, non fa parte del mondo dello spettacolo, quindi per lei è tutto nuovo".

Un matrimonio contro l'ipocrisia dei politici

Imma Battaglia concorda e ironizza sulla sua ‘Eva tuttofare', che la sta sollevando dall'incombenza dei preparativi delle nozze: "Sta facendo tutto Eva, io sarò un ospite (ridendo, ndr). Sono passiva per una volta, perché nella vita mai". La determinazione nella realizzazione di questo matrimonio le tiene molto unite e la Battaglia, inoltre, è fermamente convinta del messaggio contenuto in questo passo, un messaggio utile per combattere pregiudizi e assurde condanne rispetto alle unioni gay: "In questo Paese non si può vivere con i politici che fanno propaganda sulla vita delle persone. Sono sempre stata un’attivista, politica in qualche modo, e credo che pubblico e privato non possano essere divergenti. Ed è anche un messaggio per questi politici così ipocriti, perché penso che sia il governo più gay che ci sia mai stato, peccato che non lo dice nessuno".